Stefanos Tsitsipas: "La fortuna un fattore decisivo. Primato? Un giorno ci riuscirò"

Il tennista greco ha debuttato con una sconfitta contro Djokovic alle finals

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Stefanos Tsitsipas: "La fortuna un fattore decisivo. Primato? Un giorno ci riuscirò"

Stefanos Tsitsipas ha debuttato con una sconfitta nel primo match valevole per le Atp Finals contro Novak Djokovic con il punteggio di 4-6, 6-7. Il greco, che ha già vinto questo torneo nel 2019, ha parlato così della sconfitta contro l’ex numero uno della classifica mondiale "La sensazione che si prova in un torneo come questo è che non ci si può rilassare un attimo e tutti i partecipanti vengono con un'enorme ambizione di vincere” -debutta Tsitsipas- “Essere il migliore tra i migliori dà molto prestigio, oltre alla spinta in classifica che può dare vincere le partite qui.

È chiaro che iniziare con una vittoria è importante, ma io mi concentrerò sul guardare le cose da una prospettiva ottimistica. Questa sconfitta mi renderà ancora più motivato per le prossime due partite e la cosa più importante è che mi sto godendo la competizione.

In questo momento, la mia priorità è avere questa sensazione, indipendentemente dal fatto che io vinca o perda", Il greco ha parlato della sua vittoria nelle finals del 2019
"Quella settimana avevo un'ottima mentalità competitiva, che sto cercando di recuperare ora.

I bei ricordi e il modo in cui sono arrivato a quel grande successo mi aiuteranno. Credo che la cosa migliore sia stata la gestione emotiva dei momenti difficili e sotto pressione. La cosa fondamentale è adattarsi al ritmo dell'avversario e riuscire a seguirlo in ogni momento.

Se lo faccio che, a prescindere dalla giornata negativa, so di poter competere bene”.

Tsitsipas parla di vittoria alle finals e del primato in classifica

Velocità del campo e possibilità di successo alle ATP Finals 2022 "Non si può negare che il campo sia molto veloce, ma credo che questo possa giovare al mio gioco.

Il servizio e il primo colpo successivo vengono fuori più forti e questo mi fa comodo. Il problema contro Novak è stato che sono partito male ed è difficile rientrare in partita quando si è già indietro.

Non sono contento di quello che ho fatto nel primo set e la mia sensazione è che nel secondo abbia trovato il ritmo giusto. Tutto si è deciso in pochi punti in cui il fattore fortuna è decisivo, e purtroppo mi è sfuggito", Impossibilità di concludere l'anno come numero 1 della classifica ATP "È chiaro che se avessi vinto tutte e cinque le partite di questa settimana, sarei stato degno di quella posizione, ma non è una cosa che avevo in mente.

Ero entusiasta di avere la possibilità matematica di realizzare qualcosa che, per me, è un sogno e un obiettivo a lungo termine. Non ho fretta di arrivarci, a dire il vero, e credo davvero che un giorno ci riuscirò.

Devo concentrarmi sul mio tennis, sulla mia progressione come giocatore, e non essere ossessionato da questo perché sarà solo la conseguenza di un lavoro ben fatto, se ci arriverò. Posso essere felice anche senza essere il numero uno, anche se ovviamente, se mai ci riuscirò, lo sarò ancora di più", ha concluso Stefanos Tsitsipas, che affronterà Daniil Medvedev al prossimo turno.

Stefanos Tsitsipas
SHARE