Francesco Passaro commenta la vittoria e racconta un aneddoto su Matteo Arnaldi

Il tennista umbro ha fatto suo il derby tutto italiano contro Arnaldi

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Francesco Passaro commenta la vittoria e racconta un aneddoto su Matteo Arnaldi

Quello tra Francesco Passaro e Matteo Arnaldi è stato un derby intenso, spettacolare e ricco di colpi di scena nella seconda giornata della fase a gironi delle Next Gen. I due amici, rivali per un giorno, hanno disputato un grande tennis che ha visto poi il 21enne umbro spuntarla con il punteggio pirotecnico di 4-3, 2-4, 3-4, 4-3, 4-3 durato ben 2 ore e 43 minuti.
Passaro si è presentato poi in conferenza stampa dopo tre ore a causa di un trattamento muscolare che ha dovuto fare per via dei crampi che ne stavano per compromettere la sfida contro Arnaldi.

“Ho provato a rimanere attaccato alla partita con le unghie” -debutta il giovane azzurro che quest’anno ha disputato cinque finali Challenger- “Dopo i crampi ho giocato più libero perché non riuscendo più a muovermi come avrei voluto ho cercato di colpire la palla e chiudere velocemente il punto.

Fortunatamente è andata bene anche perché i primi tre set li ho giocati in maniera molto contratta e l’episodio dei crampi mi ha sciolto. Da lì paradossalmente ho giocato sempre meglio anche grazie al trattamento del fisioterapista il quale mi ha permesso di poter gestire il dolore”.

Tra complimenti e ultima giornata della fase a gironi

Passaro ha poi voluto fare le sue congratulazioni al suo amico Arnaldi per la prestazione: “Ci conosciamo da più di quindici anni e abbiamo fatto insieme tutto il percorso juniores per poi giocare insieme tantissimi match di doppio.

Credo che nel 2019 abbia passato più tempo con lui che con la mia famiglia. Sono contento per la partita che abbiamo disputato”. Sulla possibilità di poter passare il turno “Tutti e quattro abbiamo delle possibilità.

Devo pensare solo a vincere domani anche se so che questo non sarà facile. Ora è importante recuperare a pieno per potermela giocare al 100%. Ce la metterà tutta”. -conclude Francesco Passaro che dovrà vedersela contro Brandon Nakashima.

Matteo Arnaldi, che sfiderà invece Jiri Lehecka, ha ancora chance di potersi qualificare nonostante le due sconfitte.

Matteo Arnaldi
SHARE