Arnaldi: "Sono contento, ma c'è rammarico. Derby con Passaro? Speciale per un motivo"

Il tennista 21enne ha sciorinato una grande prestazione anche se non è bastato

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Arnaldi: "Sono contento, ma c'è rammarico. Derby con Passaro? Speciale per un motivo"

Matteo Arnaldi può ritenersi soddisfatto della sua prestazione nella prima giornata delle Next Gen Atp Finals, anche se paradossalmente resta un pizzico di amarezza per la sconfitta finale. Il giovane tennista italiano, numero 134 del ranking mondiale, ha giocato alla pari contro il più “esperto” Brandon Nakashima che nella classifica Atp è al 49esimo posto.

L’americano infatti l’ha spuntata contro il ligure solo al quinto set con il punteggio di 4-2, 3-4, 3-4, 4-3, 2-4 portando a casa la prima vittoria nel raggruppamento milanese insieme a Jiri Lehecka che ha battuto Francesco Passaro in tre set.
“Il rammarico è di non essere riuscito a portare a casa la partita” -debutta il tennista classe 2001 in conferenza stampa- “Sono molto contento della mia prestazione, di come sono sceso in campo e affrontata la partita.

Non mi aspettavo un esordio così, soprattutto se torniamo a un paio di giorni fa (Arnaldi è entrato come alternate al posto del rinunciatario Rune n.d.r). Questa partita comunque mi lascia delle buone indicazioni.

Sto imparando a conoscere il mio tennis, sono entrato in campo convinto dei miei mezzi. Peccato per la tensione che ho avuto al secondo set sul punteggio di 3-2 quando ho servito per andare sopra di due set, però sono felice per essermela giocata”

Sul suo tennis e il derby contro Francesco Passaro

Arnaldi ha parlato anche specificamente di Brandon Nakashima “Il mio avversario è molto più abituato di me a giocare queste tipo di partite anche perché aveva preso parte a questo torneo anche nel 2021.

Va dato merito a lui per quello che ha fatto nel quinto set. Non è facile giocare, tutto succede molto più velocemente in questo livello. Io sto crescendo e migliorando, nella partita contro Nakashima il servizio mi ha aiutato molto”.

Considerazione finale ovviamente sulla prossima sfida nel derby tutto italiano contro Francesco Passaro “Contro Francesco non sarà facile gestire la tensione anche perché tra di noi siamo molto amici e abbiamo già giocato spesso insieme sin da piccoli.

Abbiamo però conosciuto adesso questa atmosfera e questo pubblico quindi spero ci possa essere una bella partita”.

SHARE