Next Gen Finals - Musetti non stecca all'esordio. La tensione blocca Passaro

Una vittoria e una sconfitta per l'Italia nella prima parte di giornata. Musetti fa quello che deve, Passaro si lascia travolgere dalla tensione contro Lehecka

by Perri Giorgio
SHARE
Next Gen Finals - Musetti non stecca all'esordio. La tensione blocca Passaro

Si alza il sipario sulle Next Gen Atp Finals, evento che anticipa il ‘masterone’ di Torino e le finali di Davis Cup. A inaugurare programma del tennis mordi-e-fuggi a Milano sono Francesco Passaro e Jiri Lehecka.

Paralizzato dalla tensione, il tennista azzurro non trova armi sufficientemente valide per abbattere la resistenza di un giocatore decisamente più rodato e decisamente più lucido, soprattutto nei momenti di difficoltà.

Manco a dirlo, il ceco non si lascia intimorire dal contro-break sul 4-1 2-0, ma soprattutto spezza definitivamente gli equilibri nel corso del tie break e scava un solco anche nel terzo mini-set. Il 4-1 4-3(6) 4-1 finale condita da un’altissima percentuale di punti con la prima palla è ovviamente una conseguenza logica che consente al ceco di mettere la testa avanti nel girone in attesa di Matteo Arnaldi e Brandon Nakashima, a bocce completamente ferme uno dei favoriti del lotto.

Per Lehecka il regalo di compleanno perfetto. Lorenzo Musetti nel match che chiude il programma pomeridiano, non apporta come da logica delle cose particolari modifiche al copione. Anche se in realtà contro Tseng non ricorre neanche agli effetti speciali.

Il talento azzurro, nel primo match del Gruppo Rosso, prende il controllo della faccenda con un break in avvio e anche se accumula qualche errore qua e là nel corso della seconda mini-frazione, assesta la spallata decisiva nel terzo game sul 40-40 (con una splendida soluzione di rovescio) e tiene poi il servizio a zero.

Del tutto circostanziale anche il turno di battuta finale. C’è partita fino al 2-2, con Tseng che tenta di apportare qualche miglioria al piano tattico, ma che butta completamente il quinto game. Anche se rimedia parzialmente con due punti allo 0-40.

Chiamato a chiudere, Musetti chiude alla terza opportunità utile con una buonissima volée alta nei pressi della rete. Lascia poco spazio alle interpretazioni il triplo 4-2 che matura dopo settanta minuti di gioco e che garantisce momentaneamente la vetta del girone al talento azzurro.

SHARE