Holger Rune vince il titolo di Parigi-Bercy e stabilisce un nuovo record: il dato



by   |  LETTURE 2509

Holger Rune vince il titolo di Parigi-Bercy e stabilisce un nuovo record: il dato

Holger Rune conquista il trono Parigi, detronizzando quello che fino ad ora era il Re indiscusso. Il tennista danese vince il titolo di Parigi-Bercy battendo in tre set il campione in carica e il sei volte trionfatore su cemento indoor francese, Novak Djokovic.

Dopo un primo parziale a senso unico per il serbo, il 19enne scandinavo sale sempre più di livello e affossa l’ex numero uno, cui toglie il servizio due volte nel decisivo set. Tolta anche ogni speranza di un tiebreak che il campione Slam non ha mai perso sulla sponda indoor della città parigina, alla fine è il danese ad imporsi con il risultato di 3-6, 6-3, 7-5.

La vittoria contro Novak Djokovic, però, è solo una ciliegina su una torta fatte di vittorie importanti e soprattutto di grande peso durante questa settimana trascorse sulle rive della Senna. Dopo aver superato un primo turno difficile contro Stan Wawrinka, dove lo svizzero ha avuto anche match point, i restanti avversari sono stati tutti giocatori che militano nella Top 10: Hubert Hurkacz (#10), Andrey Rublev (#7), Carlos Alcaraz (#1), Felix Auger Aliassime (#6) e Novak Djokovic (#8).

Così, Rune riesce a stabilire un nuovo record: è il primo giocatore dal 1973 a sconfiggere, in uno stesso torneo, 5 giocatori che rientrano nella Top 10.

Questione di precocità

Holger Rune, quindi, firma un vero capolavoro a Parigi-Bercy: vittoria del primo titolo 1000 della sua carriera, dopo aver iniziato la stagione da giocatore fuori alla Top 10; torneo vinto battendo due numero uno del mondo; record stabilito nella storia del torneo.

Il quinto vincitore di un titolo 1000 di quest’anno, però, segna anche un altro traguardo, che riguarda la sua giovane età. Il nuovo giocatore da Top 10, infatti, è il giocatore più giovane a vincere il titolo di Parigi-Bercy da Boris Becker nel 1986: il danese ha conquistato il trofeo parigino all’età di diciannove anni; il tedesco ha conquistato il titolo all’età di diciotto.

Non solo record che riguardano gli avversari, ma anche un dato importante sulla precocità del giocatore. Photo credits: @RolexParisMasters (Twitter)