Atp Finals, si riaprono i giochi per il numero uno. Carlos Alcaraz rischia

Lo spagnolo si è fermato per via di un infortunio proprio sul più bello

by Luca Ferrante
SHARE
Atp Finals, si riaprono i giochi per il numero uno. Carlos Alcaraz rischia

Un ritiro davvero incredibile, che ha riaperto un po' tutti i giochi sia per quanto riguardo la vittoria dell'edizione 2022 delle Nitto Atp Finals sia addirittura per la vetta del ranking mondiale. Carlos Alcaraz si è fermato a causa di un infortunio (uno strappo obliquo interno della parete addominale sinistra) proprio sul più bello della stagione, praticamente a una settimana dall'inizio della manifestazione riservata ai migliori tennisti del circuito, nella quale sarebbe stato ai nastri di partenza come 'prima testa di serie'

Il problema fisico si è verificato durante i quarti di finale del Master 1000 di Parigi-Bercy contro Holger Rune, ai quali lo spagnolo ha anche dovuto dare forfait. A Torino, dunque, non ci sarà il giovane iberico, sostituito dalla prima riserva statunitense Taylor Fritz.

Il 19enne ha così chiuso la sua grandissima stagione agonistica, raccogliendo ben 6820 punti in totale. Il bottino attuale però non gli permette di stare ancora tranquillo e di essere sicuro di conservare il primo posto della graduatoria a fine anno.

Con questo ritiro, si è un po' riaperta la lotta al numero uno, che potrebbe cambiare al termine della competizione in programma al PalaAlpitour.

Gli scenari

Gli unici a poter scavalcare Alcaraz prima della pausa sono il connazionale Rafael Nadal e Stefanos Tsitsipas.

Lo spagnolo non è sembrato in grandi condizioni fisiche al rientro in campo in Francia ma non è mai un giocatore da sottovalutare vista la sua immensa carriera, mentre il greco è in forma dopo la semifinale ottenuta a Parigi-Bercy e dovrebbe ripetersi per inseguire il sogno di conquistare la vetta.

Due le possibilità di sorpasso per Rafa: il maiorchino tornerebbe numero uno con la vittoria delle Finals (sarebbe incredibilmente il primo trionfo della carriera in questo grande evento) o l'approdo in finale con un bilancio di 3-0 nella fase a gironi.

Il nativo di Atene è chiamato invece a fare bottino pieno (1500 punti) durante l'intera competizione e, di conseguenza, vincere il girone con tre successi e le restanti due gare per alzare il titolo al cielo. Alcaraz diventerebbe addirittura il terzo del ranking, nel caso 'Tsitsi' battesse Nadal in finale, con entrambi i giocatori imbattuti fino a quel momento.

Atp Finals Carlos Alcaraz
SHARE