Fabio Fognini e Simone Bolelli dicono addio al sogno ATP Finals



by   |  LETTURE 3173

Fabio Fognini e Simone Bolelli dicono addio al sogno ATP Finals

La coppia italiana formata da Fabio Fognini e Simone Bolelli dice addio al sogno ATP Finals. I due tennisti azzurri si sono fermati agli ottavi di finale del Masters 1000 di Parigi-Bercy e non avranno la possibilità di disputare il Torneo dei Maestri di fronte al pubblico di casa.

Dopo l’ottimo esordio contro Santiago Gonzalez e Lukasz Kubot, Fognini e Bolelli si sono arresi al duo Rohan Bopanna/ Matwe Middelkoop in due set. Nella prima frazione di gioco, il ligure e il romagnolo non hanno avuto occasioni in risposta e hanno ceduto la battuta nel settimo game alla quinta palla break offerta agli avversari.

La reazione è arrivata puntale nel secondo set, quando Fognini e Bolelli si sono portati in vantaggio 5-2. Proprio sul più bello, però, i due non sono riusciti ad allungare e hanno perso cinque game di fila.

Fognini/Bolelli, sfuma il sogno ATP Finals

A beneficiare della sconfitta subita dal team azzurro e a staccare il sesto pass per le Finals, saranno Marcel Granollers e Horazio Zeballos. La lotto per aggiudicarsi gli ultimi due posti disponibili riguarderà le coppie formate da Ivan Dodig/ Austin Krajicek, Lloyd Glasspool/ Harri Heliovaara e Tim Puetz/ Michael Venus.

Il croato e l’americano hanno conquistato i quarti di finale a Parigi-Bercy e dovranno affrontare i numeri uno e due del mondo di doppio Rajeev Ram e Joe Salisbury. Stesso discorso vale per Glasspool e Heliovaata, che hanno liquidato al super tie-break del terzo set Daniel Evans e John Peers.

Puetz e Venus, invece, scenderanno in campo agli ottavi di finale alle 17:00 e se la vedranno con gli idoli di casa Nicolas Mahut ed Edouard Roger-Vasselin. Oltre a Granollers e Zeballos, le coppie sicure di un posto alle Finals di Torino sono quelle formate da Wesley Koolhof/Neal Skupski, Rajeev Ram/Joe Salisbury, Marcelo Arevalo/Jean-Julien Rojer, Nikola Mektic/Mate Pavic e Nick Kyrgios/Thanasi Kokkinakis.

Gli australiani si sono garantiti un posto in virtù della stessa regola che ha permesso a Novak Djokovic in singolare di qualificarsi. Il regolamento, infatti, consente ai vincitori di un torneo del Grand Slam nell’anno corrente, posizionati tra l’ottavo ed il ventesimo posto dei Pepperstone ATP Doubles Team Rankings di qualificarsi per Torino. I due hanno vinto l’Australian Open. Photo Credit: Getty Images