Atp Parigi-Bercy - Uno splendido Simon rimanda il ritiro: ko Murray. Fuori Sonego

Simon si regala probabilmente l'ultima vittoria in carriera contro un avversario che aveva battuto solo in due casi sul diciotto recuperando da 4-6 3-5. Niente da fare per Sonego contro Tiafoe

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Parigi-Bercy - Uno splendido Simon rimanda il ritiro: ko Murray. Fuori Sonego

Come ultima volta, in linea del tutto teorica, sarebbe potuta andare decisamente peggio. Gilles Simon contro Andy Murray si regala una vittoria vintage, di quelle da ricordare. Soprattutto se la prospettiva è quella del ritiro dal tennis.

Il tennista francese rimedia a uno svantaggio di 4-6 3-5 contro un 'Sir' Andy che in maniera del tutto repentina stacca la luce a un passo dal traguardo. 'Gillou' condensa la stragrande maggioranza della attenzioni nel momento di massima difficoltà e dopo il 4-0 che gli consente di pareggiare i conti, cerca e trova tutto quello di cui ha bisogno per assestare la spallata decisiva in avvio di terzo set e soprattutto per arginare i tentativi di Murray.

Impronosticabile e repentino il calo del giocatore britannico, che tra le altre cose aveva vinto anche sedici dei diciotto precedenti. Alla soglia delle tre ore di gioco, spinto dal calore del pubblico e di Jo-Wilfried Tsonga, Gael Monfils e Richard Gasquet - schierati in linea - nonostante qualche spauracchio nel finale sigilla il successo sul 4-6 7-5 6-4 e raggiunge al secondo turno.

Ad attenderlo ci sarà un giocatore ancora in piena lotta per le Finals come Taylor Fritz.

Sonego: niente da fare contro Frances Tiafoe

Dopo il forfait di Matteo Berrettini, lo scivolone di Jannik Sinner e la convincente vittoria di Lorenzo Musetti ai danni di Marin Cilic, Lorenzo Sonego non riesce a rendere attivo il saldo per il tennis azzurro.

Decisamente complicata la sfida con Frances Tiafoe, una delle principali rivelazioni di questa stagione: semifinalista agli Us Open e eroe in Laver Cup. Il tennista statunitense sostanzialmente concede le briciole con la battuta a disposizione e soprattutto gestisce in maniera piuttosto gagliarda la faccenda da fondocampo.

Lascia poco spazio alle interpretazioni in reantò il 6-4 6-2 finale che pone sostanzialmente fine alla buonissima stagione dell'azzurro. Da registrare nel day-1 anche le vittorie di Mikael Ymaer ai danni di Alexandr Bublik e anche la settima sconfitta consecutiva nel circuito maggiore di Diego Schwartzman, che neanche contro Maxime Cressy riesce a trovare delle soluzioni per fare partita pari. Photo Credit: Getty Images

SHARE