Atp Parigi-Bercy - Sinner, scivolone nell'ultimo torneo dell'anno. Vola Musetti

Sinner chiude la stagione nel circuito maggiore alla vigilia delle Finals di Davis Cup nella maniera peggiore. Quarti con gli Stati Uniti a rischio? Intanto 'Muso' non si ferma

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Parigi-Bercy - Sinner, scivolone nell'ultimo torneo dell'anno. Vola Musetti

Le buone notizie in ottica Davis Cup per Filippo Volandri arrivano quasi esclusivamente da Lorenzo Musetti. Matteo Berrettini è stato costretto a dare forfait sia da Vienna che Parigi Bercy dopo i problemi a Napoli, in terra francese un acciccato Jannik Sinner - all'ultimo appuntamento della stagione - ha fatto quello che ha potuto contro lo svizzero Marc Andrea Huesler.

Poco nella stragrande maggioranza dei casi, complice anche presumibilmente un problema alla mano. Il numero uno del blocco Italia, che si difende con il 44% delle prime palle in campo e che fatica terribilmente a trovare gli appoggi e a spostarsi lateralmente contro un avversario che tendenzialmente presenzia con una certa costanza nei pressi della rete, gioca una partita francamente povera di contenuti.

Sinner sbaglia poco, si prende pochi rischi e fa sostanzialmente da spettatore non pagante contro un avversario che gioc a a 3/4 di velocità e che riduce considereovlmente il numero degli scambi prolungati. Sinner fatica terribilmente a fare qualsiasi cosa.

Anche le più semplici. Per il tennista svizzero diventa tutto estramamente facile. Dopo il 6-2 in avvio assolutamente povero di grattacapi approfitta infatti delle dinamiche per spezzare gli equilibri nel cuore del secondo set e per garantirsi la vittoria senza ricorrere in realtà come dicevamo agli straordinari.

Sinner muove il punteggio in una manciata di occasioni, ma sotto 3-5 non trova armi sufficientemente valide per darsi la possibilità di rispondere per prolungare il match. Lo svizzero chiude sul 6-2 6-3 e dopo la vittoria a Sofia di questa stagione vince la partita più prestigiosa in stagione.

Ad attenderlo ci sarà Karen Khachanov.

Musetti non sbaglia: battuto Cilic

Paralellelamente per 'Muso' il passo falso a Basilea si rivela evidentemente terapeutico dopo la straordinaria vittoria a Napoli, la seconda in stagione dopo quella assolutamente impronosticabile ad Amburgo contro Carlos Alcaraz.

Contro un avversario tutt'altro che banale come Marin Cilic, il tennista azzurro gioca una partita sostanzialmente perfetta. Con un piano tattico decisamente aggressivo, una resa con la prima palla impeccabile e due break che spalma in maniera chirurgica (entrambi in apertura di set) sigilla il successo sul 6-4 6-4 e raggiunge al secondo turno Nikoloz Basilashvili. Photo Credit: Getty Images

Davis Cup
SHARE