Atp Basilea - Aliassime ingiocabile, si inchina anche Alcaraz. Finals più vicine

Aliassime ingiocabile anche per il numero uno del mondo. Dodicesima vittoria consecutiva e terza finale in fila per il canadese, che mette matematicamente fuori dalla corsa per le Finals Berrettini e Sinner

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Basilea - Aliassime ingiocabile, si inchina anche Alcaraz. Finals più vicine

Semplicemente ingiocabile. Anche per il numero uno del mondo, che dalla vittoria a Flushing Meadows non aveva comunque accatastato troppo. Dopo la vittoria a Firenze e quella ad Anversa, Felix Auger Aliassime centra comunque la finale a Vienna e si avvicina prepotentemente alle Finals di Torino.

Per la matematica, Berrettini e Sinner sono ufficialmente fuori dalla corsa per l'ultimo posto al masterone. A ogni modo: il canadese dà una vera e propria lezione di tennis a Carlos Alcaraz, che a parte una scarsissima percentuale di punti con la seconda palla e qualche sbavatura qua e là, non gioca una partita 'cattiva' ma fa praticamente da spettatore passivo al monologo di Aliassime.

Perfetto con la battuta, in manovra, con i piedi, con la testa. Il canadese chiude sul 6-3 6-2, acciuffa la dodicesima vittoria consecutiva e da una posizione piuttosto privilegiata si mette in attesa di uno tra Holger Rune e Roberto Bautista Agut.

Aveva perso le prime nove finali disputate nel circuito maggiore: adesso in meno di un mese 'rischia' il tris

Aliassime ne ha di più

La qualità del servizio traccia banalmente la differenza nel corso della prima frazione.

Alcaraz commette tre doppi falli e vince solamente uno dei nove punti che si trova a giocare con la seconda palla. Aliassime, parallelamente, chiude con una percentuale altissima con la prima e gestisce i turni di battuta in maniera decisamente più tranquilla.

Problemi anche in fase di impostazione per lo spagnolo, che praticamente non mette a segno nemmeno un vincente con il rovescio. Il canadese filtra con il break nel cuore della frazione, ma assesta la spallata sul 4-3 con un turno di risposta praticamente perfetto e alla prima occasione utile chiude.

Aliassime ingiocabile: che lezione ad Alcaraz

Stesso film nel secondo set, con Alcaraz che incredibilmente non trova armi sufficientemente valide per porre rimedio alla straordinaria quantità e qualità del tennista canadese, che comanda il confronto da fondocampo e che spalma complessivamente diciotto vincenti.

Condizionato ovviamente dalla fretta, dalla confusione e dalla poca lucidità nelle scelte nel tentativo quasi disperato di recuperare un minimo lo svantaggio, Alcaraz affrertta i tempo e peggiora presumibilmente la posizione.

Aliassime non apporta in alcun modo modifiche al copione. Anzi. In totale trance agonistica assesta una seconda spallata in risposta sul 4-2 (alla quarta opportunità utile) cancella la prima palla break del suo torneo nel turno di battuta conclusivo e alla prima opportunità chiude i giochi. Photo Credit: Atp Tour

Alcaraz
SHARE