Atp Stoccolma/Anversa - Rune letale per Tsitsipas. Bis Aliassime: Torino vicina



by PERRI GIORGIO

Atp Stoccolma/Anversa - Rune letale per Tsitsipas. Bis Aliassime: Torino vicina

Holger Rune ci ha preso gusto. Reduce dalla finale ad Astana, il talento norvegese cala il bis contro Stefanos Tsitsipas. Giocatore che aveva già beffato sul mattone rosso di Bois de Boulogne in questa stagione. Circostanze e dinamiche completamente differenti, risultato simili se non più netto.

Rune, che serve in maniera straordinaria e che domina il confronto da fondocampo, evidenzia tutti i limiti di uno Tsitsipas evidentemente stanco ed evidentemente nervoso. Manco a dirlo concede una singola palla break nel corso del match e spalma in maniera perfetta i due colpi in risposta: il 6-4 6-4 è sostanzialmente una conseguenza logica di una prestazione assolutamente povera di sbavature, dominata sotto tutti i punti di vista.

Secondo titolo dopo quello ottenuto a Monaco di Baviera a maggio per il diciannovenne e nuovo best ranking (alla posizione numero venticinque). Insieme a Carlos Alcaraz è ovviamente l'unico teenager nel circuito maggiore ad aver vinto più di un titolo nel 2022.

Aliassime: back to back e Torino sempre più vicina

Dopo aver perso le prime nove finali disputate in carriera, Felix Auger Aliassime ha vinto le successive tre. Si è sbloccato a Rotterdam proprio durante questa stagione e a una settimana dal successo a Firenze ha aggiunto alla collana dei titoli anche quello ad Anversa.

Un altro torneo gestito in maniera semplicemente perfetta del talento canadese, che si sbarazza di Sebastian Korda con un netto 6-3 6-4. Parallelamente, si tratta della seconda sconfitta consecutiva in finale dopo quella a Gijon di sette giorni fa per il tennista statunitense.

Insomma: Aliassime non continua solamente a vincere, ma fa anche un grosissimo passo verso le Finals di Torino. Con i duecentocinquanta punti di Anversa - alla vigilia degli ultimi due appuntamenti stagionali, tra cui il '1000' di Parigi Bercy - il tennista canadese si porta a quota 3225 e stacca di quasi 400 punti il principale inseguitore: Taylor Fritz.

Sempre più distante Hubert Hurkacz, ma soprattutto la coppia azzurra composta da Matteo Berrettini e Jannik Sinner. Rispettivamente con 2375 punti e 2310 punti. Quinto Daniil Medvedev, tallonato sempre di più comunque da Andrey Rublev.

Ricordiamo che grazie alla vittoria a Wimbledon e alla presenza sicura tra i primi venti della Race, Djokovic sarà a prescindere a Torino. Photo Credit: Instagram Holger Rune