Atp Napoli - La giornata finisce alle 19:30: ancora disagi. E l'Italia cade

Ritardi, sospensioni, dubbi. Anche la seconda giornata del main draw a Napoli finisce anzitempo. Fuori Sonego e Nardi

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Napoli - La giornata finisce alle 19:30: ancora disagi. E l'Italia cade

La seconda giornata a Napoli finisce alle 19:28. Marton Fucsovics si avvicina nei pressi del giudice di sedia per lamentare, ovviamente, l'impraticabilità dei campi. Zheng si accoda e il match viene sospeso. In concomitanza, o quasi, con quello con quello che accade nel frattempo anche suladiacente 'D'Avalos' dove in realtà si erano già fermati da un po' Borna Gojo e Laslo Djere.

Eppure nel pomeriggio Matteo Berrettini e Lorenzo Musetti dopo aver testato i campi non avevano espresso un giudizio negativo. Slitta dunque anche l'esordio di Fabio Fognini, ma si fanno soprattutto sempre più cupe le ombre sul torneo.

Difficile immaginare un programma troppo ricco nella giornata di domani considerando la qualità del cemento.

Fuori Nardi e Sonego: anche l'Italia del tennis arranca

Il day-2 tra le altre cose aveva regalato poche soddisfazioni al tennis azzurro.

Un'altra sconfitta per Lorenzo Sonego, che dal titolo a Metz ha smosso lo zero dalla casella delle vittorie solamente in un caso. Piuttosto netto peraltro il 6-3 6-4 che Sebastian Baez costruisce in poco più di novanta minuti.

Corentin Moutet si rivela ancora indigesto invece per il tennis italiano. Luca Nardi, che era stato costretto a rifiutare l'invito a Firenze per un piccolo fastidio al piano, nella due-giorni con il francese non è riuscito a trovare il guizzo decisivo nel finale.

Un primo set assolutamente folle che vine al tie break, un secondo set altrettanto instabile che passa però nelle mani del tennista francese. Che con più esperienza e decisamente con più benzina nel serbatoio allo scoccare delle tre ore di gioco chiude sul 6-7(4) 7-6 6-2.

A Stoccolma, Cameron Norrie ha bisogno comprensibilmente degli straordinari per abbattere la resistenza del russo Aslan Karastrev e per mantenere vivo il già complicatissimo il sogno Fianls. Dopo la finale a Firenze, si presenta bene anche JJ Wolf.

Tutto facile parallelamente per Denis Shapovalov. Ad Anversa buona la prima anche per Dominic Thiem, che si sbarazza del padrone di casa Geerts con un netto 6-4 6-0. Photo Credit: Getty Images

SHARE