Atp Tokyo - Fritz vince il titolo: ko Tiafoe. Il sogno Finals prende forma

Fritz conferma i progressi di un 2022 straordinario. Dopo Indian Wells ed Eastbourne, lo statuintese vince anche a Tokyo. Battuto Tiafoe: il sogno Finals prende forma

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Tokyo - Fritz vince il titolo: ko Tiafoe. Il sogno Finals prende forma

Taylor Fritz vince il derby statunitense con Frances Tiafoe, acciuffa il terzo titolo in stagione - dopo quello a Indian Wells e quello a Eastbourne - e continua a sognare un posto alle Finals. Come se non bastasse, entra per la prima volta in Top 10 e va a prendere posto sulla casella numero 9 del ranking.

Singolare, visto che era stato costretto a balzare Seoul per il covid ed era riuscito a negavitizzarsi in tempo per l'esordio nel torneo giapponese solamente mercoledì. Insomma: con i 500 punti di Tokyo, il classe 1997 scavalca Hubert Hurkacz e Felix Auger Aliassime, raggiunge quota 2885 punti e si mette alle spalle di Andrey Rublev e soprattutto Daniil Medvedev, entrambi ben avviati verso la qualificazione a Torino.

Considerando la quasi certa presenza di Novak Djokovic - che dovrà semplicemente rimanere tra la nona e la ventesima posizione, che parallelamente con la vittoria a Nur-Sultan si porterebbe in decima posizione - si assottigliano considerevolmente anche le chance di Jannik Sinner e Matteo Berrettini, chiamati nel finale di stagione a una rincorsa quasi impossibile.

Insomma: Fritz sopravvive alla lotta dei tie break contro Tiafoe. Anzi. Stravince la battaglia dei tie break, lasciando complessivamente per strada cinque punti. Emblematico il 7-6(3) 7-6(2) finale che matura dopo poco meno di due ore di gioco che vale al fresco semifinalista degli Us Open il quarto passo falso consecutivo in carriera in una finale nel circuito maggiore.

La stragrande maggioranza delle emozioni si concentrano nel finale di set. Con Fritz che recupera un break di svantaggio in avvio, che non sfrutta complettamente quattro set point a cavallo tra il decimo e il dodicesimo game e con Tiafoe che nel mezzo manca una chance di break per schizzare sul 6-5.

Più coraggioso e decisamente più lucido nel corso del jeu decisif Fritz, che con un mini da mantenere applica alla perfezione lo schema servizio-dritto, prende il controllo dello scambio anche sul 6-3 e con una parfetta soluzione in lungolinea mette la testa avanti.

Tiafoe fatica a tenere il ritmo del connazionale. Soprattutto ad acciuffare troppi punti quando gli scambi si allungano. Fritz flirta con il break in una manciata di occasioni, mantiene standard incredibilmente alti con la prima palla e ancora con un mega-parziale di 5-1 spacca il secondo jeu decisif del match.

Troppo falloso, troppo frettoloso e soprattutto troppo statico Tiafoe, che fa in tempo a muovere il punteggio solamente in un altro caso. Tiafoe perde così la quarta finale consecutiva nel circuito maggiore. La seconda a livello '500' e la seconda in stagione dopo quella sulla terra dell'Estoril Open. Photo Credit: Getty Images

Indian Wells
SHARE