Atp Nur-Sultan - Djokovic implacabile: ko anche Khachanov. Possibile semi di lusso



by PERRI GIORGIO

Atp Nur-Sultan - Djokovic implacabile: ko anche Khachanov. Possibile semi di lusso

Novak Djokovic continua a stupire. Tralasciando la qualità degli avversari e dei tornei - non banali, a ogni modo - il fenomeno serbo rimane assolutamente intoccabile. Numeri straordinari con la battuta a disposizione, perfetto il rendimento da fondocampo, impeccabile la condatta mentale.

E anche questa non è una banalità, dopo tre mesi lontano dal circuito maggiore e il piccolo problema di natura fisico della Laver Cup. Reduce dal successo a Tel Aviv, il numero ottantanove in carriera, Djokovic raggiunge quanto meno la semifinale anche a Nur-Sultan.

Il Kazakhistan è una delle nazioni che il serbo non ha ancora conquistato: vincere il torneo, oltre a garantirgli praticamente anche la matematica qualificazione alle Atp Finals di Torino, gli consentirebbe anche di arrivare a quota 90 titoli in 19 nazioni diverse.

Pareggiando Roger Federerer (in un caso) e avvicinandosi a Rafa Nadal (in un altro) che vanta al momento 92 titoli nel circuito maggiore.

Djokovic continua a vincere: Medvedev in semifinale?

Insomma: con un filotto di 8-0 al servizio, intervallato da un break, il fenomeno serbo prende immediatamente il controllo della faccenda.

Nonostante un piccolo passaggio a vuoto, legittimo e comprensibile, figlio anche di qualche errore di troppo dal lato del rovescio, 'Nole' ripristina immediatamente il controllo della sfida e mantiene un secondo break di vantaggio fino alla fine.

Decisamente più libero, anche mentalmente, Djokovic inserisce il pilota automatico, spezza nuovamente gli equilibri in avvio e contro Karen Khachanov - che aveva vinto solamente uno dei sette precedenti, peraltro a Parigi-Bercy nel 2018 - si ritrova a condensare la stragrande maggioranza delle difficoltà nell'ultimo game.

Sul 6-3 5-4. Il russo, che vince due punti straordinari, non riesce a entrare nello scambio sul 15-30. Implacabile, Djokovic chiede e ottiene il sostegno della prima palla e chiude alla prima opportunità utile.Ad attenderlo il vincente della sfida tra Roberto Bautista Agut e soprattutto Daniil Medvedev, che non affronta il serbo dalla finale di Parigi-Bercy dello scorso anno.

A contendersi un posto in finale dal lato opposto del tabellone saranno Stefanos Tsitsipas e Andey Rublev. Il greco raggiunge la nona semifinale in carriera grazie a una rocciosissima vittoria ai danni di Hubert Hurkacz, il russo passa invece in 55 minuti contro Adrian Mannarino. Prosegue la corsa del russo verso le Atp Finals. Photo Credit: Getty Images

Novak Djokovic