Atp Nur-Sultan - Djokovic su una nuvola: obiettivo quarti raggiunto. Ok Medvedev

Novak Djokovic continua a vincere, convincere, divertire e divertirsi. Tutto facile anche contro Van de Zandschulp. Bene anche Medvedev

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Nur-Sultan - Djokovic su una nuvola: obiettivo quarti raggiunto. Ok Medvedev

Continua la striscia positiva di Novak Djokovic, costretto a saltare a pié pari la trasferta nordamericana e costretto a convivere con un problema all'avambraccio durante l'addio di Roger Federer al tennis. Beffardo la sconfitta contro Felix Auger Aliassime che nel day-3 ha contribuito alla prima sconfitta nella competizione del Team Europe.

Divagazioni a parte, il fenomeno serbo reduce dalla perfettta vittoria a Tel Aviv, dopo il doppio 6-1 infilitto a Christian Garin (griffato in poco più di sessanta minuti di gioco, con una prestazione sostanzialmente povera di qualsivoglia sbavatura) si sbarazza anche di Botis Van de Zandschulp con un 6-3 6-1 che lascia poco spazio alle interpretazioni.

'Nole' cancella una palla break sul 3-1 dopo il primo vantaggio utile, per il resto si limita ad amministrare la faccenda senza particolari problemi. Anzi. Giganteggia con la battuta a disposizione, presenzia in risposta in maniera incredibile e soprattutto comanda il confronto da fondocampo.

Poco da fare per il tennista olandese, che fa sostanzialmente in tempo a smuovere lo zero dalla casella dei game nel corso del secondo set. Ad attendere il ventuno volte campione Slam ai quarti di finale Karen Khachanov, che nella parte iniziale di giornata rimedia a un set di ritardo contro Marin Cilic.

Finalista a Tel Aviv.

Passano Hubert Hurkacz e Daniil Medvedev

Hubert Hurkacz supera con un doppio 6-4 il test Alexandr Bublik e continua a racimolare punti importanti in ottica Finals. Il kazako, come di consueto passa la stragrande maggioranza del tempo a divertirsi.

Nella parte finale di giornata arriva invece il convincente successo di Daniil Medvedev, tra i giocatori in lizza per un posto al 'masterone' di fine anno il più vicino alla qualificazione matematica. Insieme a Djokovic, ovviamente, che dovrà semplicemente rimaere tra la nona e la ventesima posizione.

Il russo dopo il 6-3 6-1 ai danni di Albert Ramos, regola con un punteggio assai simile (6-3 6-2) anche Emiil Ruusuvuori. Per campione degli Us Open edizione 2021 si tratta del secondo torneo dopo Flushing Meadows (ovviamente 2022) e soprattutto della prima parentesi positiva dopo il passo falso ad Astana all'esordio contro Stan Wawrinka. Photo Credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE