Atp Tel Aviv - Djokovic non fa sconti: si inchina Cilic. Titolo numero 89 in carriera



by   |  LETTURE 4158

Atp Tel Aviv - Djokovic non fa sconti: si inchina Cilic. Titolo numero 89 in carriera

Dopo 81 giorni lontano dal circuito maggiore - con la sola fugace partecipazione alla Laver Cup in occasione dello struggente addio di Roger Federer al tennis - Novak Djokovic rientra a Tel Aviv (dove ovviamente non aveva mai giocato) e guadagna i 250 punti della sicurezza in ottica Finals alla vigilia dell'ultimo '500' e dell'ultimo '1000' della stagione.

Al serbo basterà rimanere tra la nona e la ventesima posizione nella Race per staccare un pass per le Finals di Torino. Compito che vista la non-partecipazione agli Australian Open e agli Us Open - con tanto di sconfitta ai quarti di finale al Roland Garros, battuto da Nadal ai quarti di finale - sarebbe potuta diventare più complicata del previsto.

Considerando soprattutto la non-assegnazione dei punti ai Championships. Insomma: dopo una settimana decisamente positiva, il fenomeno serbo annnota anche il nome di Marin Cilic sul taccuino delle vittime. In realtà, conserva proprio la stragrande maggioranza delle energie (fisiche e mentali) per la partita più importante di tutte dopo le fatiche con Vasek Pospisil e Roman Safiullin, quanto meno nel secondo set.

Djokovic: tutto facile contro Djokovic

Djokovic prende il controllo della situazione sin da subito e flirta più volte con il doppio break nel cuore della prima frazione. Situazione analoga nel secondo set, con Cilic che ha bisogno degli straordinari per rimanere agganciato al set ed evitare il definitivo 1-4 nel secondo set.

Poco da fare comunque per il tennista croato, che si limita a difendere i turni di battuta facendosi pericoloso in risposta solamente in un caso. Proprio sul 2-3. Djokovic, chiamato a servire per il match, gioca un game straordinario e chiude sul 6-3 6-4 dopo poco più di un'ora e trenta di gioco.

Il fenomeno serbo aggancia così la diciannovesima vittoria in ventuno confronti diretti con Cilic, raggiunge quota ottantanove titoli nel circuito maggiore e diventa il primo giocatore della stagione a vincere tre titoli su tre superfici differenti.

Rimane comunque una buona settimana per Cilic, che ha festeggiato il compleanno sostanzialmente con una finale. Photo Credit: Getty Images