Wta Parma - A Paolini il derby con Cocciaretto. Paoletti non ce la fa contro Begu

Una vittoria e due sconfitte, con il derby di mezzo, per il tennis azzurro a Parma. Raggiunge i quarti solamente Jasmine Paolini, niente da fare per Matilde Paoletti

by Perri Giorgio
SHARE
Wta Parma - A Paolini il derby con Cocciaretto. Paoletti non ce la fa contro Begu

Tre le italiane in campo nel day-3 a Parma dopo le sconfitte di Lucia Bronzetti e Martina Trevisan. Di mezzo un derby e la terza avventura nel circuito maggiore per Matilde Paoletti. Jasmine Paolini batte Elisabetta Cocciaretto in rimonta, la classe 2003 lotta invece contro la numero tre del seeding Irina Camelia Begu.

Che comprensibilmente alla fine della corsa fa valere la maggiore esperienza nel confronto che chiude la giornata. Paolini, che rimedia a un set di svantaggio e anche a un break di ritardo (peraltro in due occasioni) nel cuore del secondo set, chiude con un mega-parziale di 4-0, si salva nei primi due game di battuta del deciding set con la battuta a disposizione, ma soprattutto sopravvive al trittico di break nel finale e dal 4-3 conserva il servizio accarezzando la vittoria già nel turno di risposta sul 5-3.

Emblematico il 3-6 6-3 6-4 finale che vale all'azzurra la sfida con Danka Kovinic ai quarti di finale. Ha ancora una volta bisogno degli straordinari la numero uno del seeding Maria Sakkari, costretta a recuperare un set di ritardo ad Arantxa Rus.

La tennista greca, che cancella poi le tre palle break che mette a disposizione dell'avversaria nel rush finale, chiude sul 3-6 6-2 6-3 e raggiunge Maria Zanevska. Matilde Paoletti, reduce parallelamente dal primo successo in carriera nel circuito maggiore, non trova armi sufficientemente valide per rimanere spalla-a-spalla con Irina Camelia Begu, che si stacca nel punteggio sul 5-4 nel corso del primo set e che confeziona il 6-4 6-4 grazie al 3-0 condito da due break che arpiona in avvio.

Nonostante un piccolo passaggio a vuoto, che si traduce nel tentativo di rimonta da parte della tennista azzurra, la rumena conserva sempre almeno uno dei due break di vantaggio e chiude sul 6-4 6-4. La padrona di casa a Tallinn, Kaia Kanepi, supera il difficilissimo primo turno contro Jelena Ostapenko - numeri cinque del seeding - ma soprattutto dilaga nel terzo dopo il 6-4 Lettonia iniziale e guadagna quanto meno gli ottavi di finale.

Emblematico il 4-6 6-4 6-0. Da registrare anche il successo di Belinda Bencic ai danni di Katie Boulter e quello di Beatriz Haddad Maia ai danni di Noskova. Photo Credit: Getty Images

Jasmine Paolini
SHARE