Laver Cup day 3 - Berrettini torna in campo: gli orari dei match in programma



by   |  LETTURE 4440

Laver Cup day 3 - Berrettini torna in campo: gli orari dei match in programma

Si decide tutto nell'ultimo giorno della competizione. La Laver Cup è giunta alla terza e conclusiva giornata di gare all'O2 Arena di Londra: nel corso dei quattro match in programma anche per domenica 25 settembre si attende di scoprire se il team World riuscirà a ricucire il gap di svantaggio accumulato sabato o se la formazione europea metterà definitivamente la parola fine al lungo confronto e si riconfermerà campione della manifestazione.

3 i punti che si assegneranno dopo ogni incontro (dunque, 12 complessivi) ed è inevitabile che ogni partita possa risultare decisiva e importante: la squadra dei Fab 4 capitanata da Bjorn Borg ha bisogno di due vittorie per ipotecare il successo ai danni della compagine di John McEnroe.

Il calendario di domenica

È stato diffuso nelle scorse ore il programma completo di tutte le sfide. Si partirà dall'1 con l'ultimo doppio: gli schieramenti saranno composti da una parte dall'italiano Matteo Berrettini (al suo terzo match dopo i due disputati sabato, nonostante fosse una riserva per il team blu) e dall'ex numero uno al mondo Andy Murray, dall'altra invece il canadese Felix Auger-Aliassime e Jack Sock.

Gara importante soprattutto per i 'rossi', che hanno subito l'occasione di ridurre al minimo le distanze, dato che si ripartirà dal punteggio di 8-4. A seguire il serbo Novak Djokovic concluderà la sua avventura, sfidando Auger-Aliassime e provando a regalare un'altra affermazione al suo team.

Poi toccherà a Stefanos Tsitsipas scendere in campo contro l'insidioso americano Frances Tiafoe, che non è sembrato brillantissimo durante tutta la competizione. Chiusura affidata al norvegese Casper Ruud e allo statunitense Taylor Fritz, il cui incontro potrebbe essere decisivo o non avere più alcun valore dal punto di vista della vittoria finale.

Roger Federer ha chiuso la partecipazione attiva in campo (e anche la carriera) nella giornata di venerdì, ma resterà molto presente in panchina per aiutare e dare consigli a tutti i compagni di squadra. Un aspetto che si è ripetuto sabato e che non è passato assolutamente inosservato dai fan.