Atp Metz - Dopo la 'delusione' Davis Cup, Sonego sfata il tabù Karatsev



by PERRI GIORGIO

Atp Metz - Dopo la 'delusione' Davis Cup, Sonego sfata il tabù Karatsev

Dopo la non-convocazione in Davis, con Matteo Berrettini che dopo la vittoria decisiva ha voluto dedicargli un pensiero, Lorenzo Sonego riesce a sfatare il tabù Aslan Karatsev sul cemento di Metz e a ripartire da una vittoria dopo un periodo non proprio semplice.

Condito sostanzialmente dal terzo turno a Wimbledon solamente dalla vittoria al primo turno a Winston-Salem. Reduce dalle tre sconfitte nei tre precedenti contro il russo, il tennista azzurro applica un piano tattico decisamente aggressivo, serve in maniera praticamente perfetta e gioca banalmente meglio i punti importanti.

Soprattutto tampona e contiene tutti i tentativi di rimonta del russo, discontinuo e soprattutto poco lucido nelle scelte tattiche, che di chance ne ha in entrambi i set. 'Lollo' che si trascina sul 3-1 40-0 in avvio, manca la chiusura sul 5-3, si salva comunque ai piedi del jeu decisif e mette la testa avanti grazie a un rocciosissimo 7-5.

Situazione simile nella seconda frazione, con il tennista azzurro che non sfrutta immediatamente un vantaggio di 4-1 dopo una partenza sostanzialmente perfetta, ma che approfitta della gentile concessione del russo sul 3-4 che con tre errori piuttosto grossolani praticamente si consegna all'avversario.

Il 7-5 6-3 finale che matura dopo poco più di novanta minuti di gioco è sostanzialmente una conseguenza logica. Al secondo turno per Sonego la non banale sfida con il vincente del match-vintage tra David Goffin e Gilles Simon.

Giornata piuttosto povera sul cemento di San Diego, secondo appuntamento della settimana, con James Duckworth che vince il tre set il derby contro Alexey Popyrin e J.J. Wolf che parallelamente in quello statunitense contro l'ex enfant prodige Stefan Kozlov passa con un 6-2 7-6(8) condito ovviamente da qualche difficoltà solamente nel finale.

Wta Tokyo: oggi in campo Naomi Osaka

Nella prima giornata del Wta 500 di Tokyo brillano Petra Martic ed Elise Mertens. La croata passa con un doppio 6-1, la belga supera invece Wang. Tutto incredibilmente facile per Karolina Pliskova, che si sbarazza con un nettissimo 6-2 6-1 della bulgara Siniakova.

Non fa assolutamente rumore il tonfo di Sofia Kenin, battuta dalla messicana Contreras Gomez in due set. In campo oggi Naomi Osaka.

Davis Cup Lorenzo Sonego