Race Torino - Occasione per Alcaraz, Matteo Berrettini e Jannik Sinner lontani



by   |  LETTURE 9614

Race Torino - Occasione per Alcaraz, Matteo Berrettini e Jannik Sinner lontani

Cresce sempre di più la curiosità di scoprie quali saranno gli otto tennisti che prenderanno parte all'edizione 2022 delle Nitto Atp Finals. Finora, a conclusione della prima settimana agli Us Open, è stato solo lo spagnolo Rafael Nadal a conquistare già il pass per il PalaAlpitour di Torino, grazie soprattutto alla vittoria dei due Grandi Slam della stagione (Australian Open e Roland Garros) e alla semifinale di Wimbledon.

La classifica "Race" mondiale, che raccoglie tutti i punti raccolti dai giocatori nel corso di tutta l'annata, ha subìto dei cambiamenti importanti dopo i risultati già raggiunti nel corso della competizione newyorkese.

Grazie agli ottavi già conquistati, Carlos Alcaraz avrà una ghiotta occasione nella notte italiana di martedì 6 settembre: infatti, se lo spagnolo dovesse riuscire a battere il croato Marin Cilic, diventerebbe il secondo della lista a essere ai nastri di partenza dell'appuntamento in programma a novembre.

Fra i prossimi vicini alla soglia limite di punti da ottenere Stefanos Tsitsipas, che però non ha avuto un debutto facile e positivo sul cemento del torneo Slam. Superata quota 4000 per Casper Ruud, attualmente quatro della graduatoria e con buone possibilità di essere protagonista in Piemonte.

Più indietro Daniil Medvedev, quinto, e col dovere ora di dover difendere la posizione attuale per centrare il pass. A giocarsi gli ultimi posti Andrey Rublev, Felix Auger-Aliassime, Sascha Zverev e Hubert Hurkacz, tutti racchiusi in poche lunghezze dal sesto al nono posto.

Se Novak Djokovic, vincitore a Londra, dovesse restare fra i primi 20 della classifica, saranno solo i primi 7 a conquistare il biglietto per Torino (più Nole, che sarebbe così l'ottavo).

La situazione degli italiani

Con circa 600 punti di distacco dalla settima piazza, ora occupata dal giocatore canadese, Matteo Berrettini dovrà cercare in tutti i modi di spingersi fino in fondo al tabellone principale per recuperare tutto il terreno perso a causa dei diversi infortuni nel corso della stagione.

Stessa situazione per Jannik Sinner, ora a quota 2040 ma con ancora gli ottavi di finale da giocare. Photo credit: Australian Open.