C'è odore di marijuana, Kyrgios richiama l’arbitro: “Puoi ricordare che non si fa?”



by GIUSEPPE MIGLIACCIO

C'è odore di marijuana, Kyrgios richiama l’arbitro: “Puoi ricordare che non si fa?”

Nick Kyrgios aggiunge un altro episodio particolare alla lunga carrellata a cui ha dato vita nel corso della sua carriera. Il tutto è avvenuto proprio ieri durante il suo match di secondo turno agli US Open contro Benjamin Bonzi (vinto per 7-6 6-4 4-6 6-4) quando, sul punteggio di 4-3 del secondo set, l’australiano ha richiamato l’attenzione del giudice di sedia Jaume Campistol per aver sentito odore di marijuana.

“Ma questo è odore di marijuana, puoi ricordare che non si fa?”, ha detto Kyrgios all’arbitro, ricordandogli inoltre di soffrire d’asma e, pertanto, avrebbe rappresentato un potenziale pericolo per la sua salute.

“Non proprio l’ideale per uno che corre qua e là per il campo, io ho pure l’asma” . A quel punto, Campistol ha provato a spiegargli che forse si trattava degli odori provenienti dalle cucine. Da lì la risposta dell’australiano, che si è detto sicuro di ciò che aveva percepito: “Ovviamente, non mi lamenterei degli odori del cibo.

Questa è marijuana” . Al ritorno in campo, l’arbitro ha quindi fatto un annuncio. Finita la partita, Kyrgios ha spiegato: “Forse la gente non lo sa, ma io soffro di asma. E non è la cosa ideale per me quello che è successo” .

Kyrgios: “Qui a NY mi sento responsabilizzato, voglio la finale”

Il 2022 ha evidentemente rappresentato l’anno della svolta per Nick Kyrgios, che ha trovato serenità fuori e quindi dentro il campo.

La finale raggiunta a Wimbledon – anche se con un ‘aiuto’ visto il ritiro di Nadal – ne è la prova e adesso l’australiano è pronto e motivato nel ripetere l’impresa agli US Open.

“In questo momento della mia carriera non voglio più deludere nessuno. Sento di essere un uomo e un tennista che può ispirare le altre persone e questo mi responsabilizza. So quanto lavora il mio team e ricordo che tre o quattro anni fa proprio qui a New York mi sentivo malissimo perché non riuscivo a esprimermi come volevo.

So che ho raggiunto una finale Slam e so che voglio farlo di nuovo. Sto cercando di trovare un equilibrio nella mia vita, anche perché la stampa e i fan impazziscono ovunque io vada. Pensavo che la finale a Wimbledon mi avrebbe fatto rilassare e invece mi ha dato modo di lavorare ancora di più.

Sento di comportarmi finalmente come un professionista”, ha concluso. Photo Credit: via Instagram Nick Kyrgios 👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI