Atp Winston-Salem - Terzo set fatale per Fognini e Musetti. Ok Sonego

Passa il taglio solamente Lorenzo Sonego, chiamato al complicato ottavo con Cressy. Gasquet vince il 'derby' del rovescio a una mano con Musetti

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Winston-Salem - Terzo set fatale per Fognini e Musetti. Ok Sonego

Due sconfitte e una vittoria. Questo il bilancio per il tennista italiano a Winston-Salem nella settimana antecedente agli Us Open e ai piedi degli ottavi di finale.

Passa solo Sonego: out Fognini e Musetti

Continua il rapporto piuttosto conflittuale tra Lorenzo Musetti e il cemento.

Dopo la meravigliosa avventura sul mattone rosso di Amburgo, il talento azzurro chiude infatti la mini-tournée sul cemento nordamericano con due sconfitte all'esordio. Anche se a Cincinnati in realtà aveva superato il taglio delle qualificazioni e si era arreso solamente a Borna Coric, poi campione del torneo.

Nell'affascinante sfida dei rovesci-a-una-mano con Richard Gasquet, perde il primo set al tie break, rimette in sesto le cose nel cuore del match, ma crolla completamente nel rush finale. Scarso il rendimento della prima palla, tendenzialmente altalenante quello generale.

Per il francese il 7-6(4) 4-6 6-1 è sostanzialmente una conseguenza logica. Dopo aver superato lo scoglio Dusan Lajovic al primo turno, Fabio Fognini cade invece contro il numero tredici del seeding Jack Draper. Il tennis tutto servizio-e-volée del giocatore britannico si rivela indigesto per 'Fogna' che condensa la stragrande maggioranza delle energie (fisiche e mentali) nel corso del secondo set.

I due estremi sono tutti del britannico, che chiude con un rocciosissimo 6-2 4-6 6-1 e che raggiunge agli ottavi di finale Dominic Thiem, che approfitta nel cuore del secondo set - dopo un primo da incubo in cui non riesce neanche a smuovere lo zero dalla casella dei game - del ritiro del numero uno del seeding Grigor Dimitrov, precauzionale data la presenza dello Slam newyorkese settimana prossima.

Dopo la prima vittoria nel circuito maggiore sul cemento a distanza di diciotto mesi, anche un pizzico di fortuna per il tennista austriaco. Da registrare invece il successo di Lorenzo Sonego, che ha bisogno sostanzialmente di un set per prendere le misure del cileno Alejandro Tabilo nella parte finale di giornata.

Il tennista azzurro, che spezza comunque gli equilibri ai piedi del jeu decisif, dilaga completamente nel secondo e sigilla di fatto il successo sul 7-5 6-1. Tutt'altro che banale la sfida con Maxime Cressy al secondo turno.

Lorenzo Sonego
SHARE