Atp Cincinnati - Beffa Sonego al primo turno. Ok Alcaraz, Medvedev e Kyrgios



by   |  LETTURE 4898

Atp Cincinnati - Beffa Sonego al primo turno. Ok Alcaraz, Medvedev e Kyrgios

Dopo la folle vittoria di Jannik Sinner e quella decisamente più agevole di Fabio Fognini, Lorenzo Sonego si unisce a Lorenzo Musetti al ballo dei delusi. Brutto passo falso contro la nuova promessa del tennis americano Ben Shelton, che acciuffa ovviamente in Ohio la prima vittoria '1000' in carriera.

Dopo il setaccio delle qualificazioni, il tennista torinese appare piuttosto scarico anche se ci prova fino alla fine. Perde il primo set al tie break, ripristina la parità nel secondo, ma manca l'appuntamento con il tie break nel corso del terzo set.

Il figlio di Bryan (ex numero 55 del mondo) dopo la prima vittoria nel circuito maggiore ad Atlanta e la finale nel Challenger di Atlanta della settimana scorsa non trema nel finale. Anzi. Approfitta di una surreale pausa per pioggia sul 6-5 e soprattutto chiude con un parzialino di 3-0 al rientro in campo: emblematico il 7-6(4) 3-6 7-5 finale.

Nick Kyrgios riparte da una vittoria

Dopo il passo falso nel '1000' di Montreal ai quarti di finale contro Hubert Hurkacz, Nick Kyrgios riprende la marcia alla vigilia degli Us Open con una vittoria anche in Ohio.

Tutto come da programma contro Alejandro Davidovich Fokina e povero in realtà anche di particolari sussulti il rocciosissimo 7-5 6-4 che costruisce in poco meno di due ore di gioco. Che Kyrgios abbia finalmente imparato anche a vincere le partite da vincere senza ricorrere agli straordinari? In linea del tutto teorica, un problema soprattutto per gli avversari.

Alcaraz domina, Medvedev fatica

Riparte da un successo anche Carlos Alcaraz, che ha bisogno del minimo indispensabile per abbattere la resistenza di McDonald con un nettissimo 6-2 6-3. Più complicata del previsto invece la 'prima' di Daniil Medvedev in Ohio: il numero uno del mondo, chiamato a una risposta dopo la sconfitta di settimana scorsa in Canada, nel non-facilissimo esordio contro Botis Van de Zandschulp (più falloso del solito) è costretto infatti ad annullare anche un set point nel corso del secondo. Alla fine riesce comunque a evitare ulteriori complicazioni e a chiudere sul 6-4 7-5. Photo Credit: Getty Images