Atp Montreal - Carreno, settimana perfetta. 1° titolo '1000' in carriera, ko Hurkacz



by   |  LETTURE 2520

Atp Montreal - Carreno, settimana perfetta. 1° titolo '1000' in carriera, ko Hurkacz

La settimana perfetta di Pablo Carreno Busta finisce con il successo più importante in carriera. Giustiziere della coppia Berrettini-Sinner a cavallo tra il primo e il terzo turno, il trentunenne spagnolo - che a Flushing Meadows nella stessa fetta di stagione aveva già raggiunto in due casi la semifinale - trionfa a Montreal grazie al successo ai danni di Hubert Hurkacz, che un titolo '1000' lo aveva parallelamente già conquistato a Miami lo scorso anno ai danni del numero uno del gruppo Italia.

Con un rocciosissimo 3-6 6-3 6-3 che griffa in poco più di due ore di gioco, il tennista spagnolo - appena il terzo dal 2005 a vincere un torneo di categoria dopo Nadal e Alcaraz - riacciuffa anche la quattordicesima casella del ranking.

In un match prevalentemente regolato dalla tensione, dagli errori e dalla bontà del servizio - elemento fondamentale - PCB condensa la stragrande maggioranza delle sbavature nel corso del sesto game e regala il primo set a un 'Hubi' che parallelamente adotta una strategia piuttosto conservativa nel tentativo di non dare modo allo spagnolo di dettare il ritmo da fondocampo.

Le dinamiche cambiano completamente nel secondo set, con Carreno che approfitta del black out del polacco e che si limita poi semplicemente a conservare tutti i successivi turni di battuta. Nel rush finale gli equilibri si spezzano nel terzo gioco, con il tennista spagnolo che arpiona il break decisivo e che non apporta più particolari modifiche al copione.

Cincinnati: Fognini perde ma si qualifica. Dentro Musetti e Sonego

La pioggia condiziona la giornata dedicata all'ultimo turno di qualificazioni a Cincinnati. Il battaglione azzurro chiude con una due vittorie e una sconfitta, ma porta comunque tutte le tre pedine nel tabellone principale.

Lorenzo Musetti, numero due del seeding, regola con un doppio 6-4 Dusan Lajovic e raggiunge al primo turno Borna Coric. Simile nella forma e nella sostanza la vittoria di Lorenzo Sonego, che piega la resistenza di Klahn con un rapido 6-2 6-4 e cade nello spicchio di tabellone di un altro statunitense, Ben Shelton.

Nonostante la sconfitta contro Marcos Giron, Fabio Fognini viene ripescato come lucky loser: ad attenderlo il confronto con Albert Ramos Vinolas. Photo Credit: Getty Images