Dati impressionanti sul Master 1000 di Montreal: non accadeva dal 1999



by   |  LETTURE 8924

Dati impressionanti sul Master 1000 di Montreal: non accadeva dal 1999

L'Atp di Montreal è senza dubbio il torneo delle sorprese e, osservando alcuni dati, dei record. In Canada si sono verificate alcune situazioni mai accadute prima o che non si registravano da tantissimo tempo, aggiungendo maggiore curiosità agli appassionati di tennis e addetti ai lavori.

Ad aver influito sulla perdita di diversi protagonisti e dei maggiori favoriti alla vittoria finale del titolo è stato sicuramente un fattore in particolare: praticamente per tutti i migliori giocatori al mondo è stato la prima vera competizione sul cemento e quasi nessuno è riuscito a trovare subito la giusta confidenza, dovendo uscire di scena immediatamente.

Il dato che risalta particolarmente all'occhio è soprattutto relativo alle tre principali teste di serie della manifestazione. Nessuno fra Daniil Medvedev, Carlos Alcaraz e Stefanos Tsitsipas è stato in grado di superare l'ostacolo dell'esordio e approdare agli ottavi di finale.

Nick Kyrgios ha piegato il russo numero uno del ranking Atp, Tommy Paul ha fatto l'impresa contro lo spagnolo, mentre Jack Draper si è regalato una vittoria importante sul greco. Un dato stranissimo e davvero sorprendente: in un Master 1000, non accadeva addirittura dal 1999 che i primi tre del tabellone non superassero il debutto.

In quei tempi furono Pete Sampras, Yevgeny Kafelnikov e Alex Corretja a essere subito eliminati, prima ancora dell'esplosione di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic.

Le altre curiosità

I qualificati per giocarsi venerdì 12 agosto un posto nelle semifinali sono l'australiano Kyrgios, Hubert Hurkacz, Casper Ruud, Felix Auger-Aliassime (le ultime tre teste di serie rimaste, rispettivamente l'ottava, la quarta e la sesta), Pablo Carreno Busta, Jack Draper (proveniente dalle qualificazioni), Daniel Evans e lo statunitense Paul.

Tutti gli atleti messi insieme vantano appena un titolo Master 1000 nella loro carriera. Si tratta del tennista polacco, che l'anno scorso ha trionfato a Miami in finale contro Jannik Sinner. Una circostanza che non si verificava da tantissimo tempo, visto il dominio dei Big Three su tutti i fronti.

A proposito dei tre mostri sacri del tennis, un dato è risaltato ai tanti negli ultimi giorni. Il trio completo non mancava da una competizione Master 1000 esattamente da 16 anni e 4 mesi, nel periodo compreso fra Parigi 2004 e Indian Wells 2021.

Negli ultimi 12 mesi, da Toronto 2021, questo aspetto si è invece verificato in 5 dei 10 tornei in totale, segno di come i tempi stiano lentamente cambiando.