Atp Montreal - Scivolone Berrettini: Carreno stravince e vola al 2° turno



by   |  LETTURE 14013

Atp Montreal - Scivolone Berrettini: Carreno stravince e vola al 2° turno

Problemi fisici o no, non ci è ancora dato saperlo, il primo appuntamento sul cemento nordamericano si rivela sostanzialmente un incubo per Matteo Berrettini. Nella sfida contro Pablo Carreno Busta, giocatore capace di raggiungere le semifinali agli Us Open in due occasioni, il numero due del gruppo Italia fa quello che può.

Poco, nella stragrande maggioranza dei casi. Troppo bassa la percentuale di punti con la prima palla (che si aggira intorno al 50%) troppo alto il numero di errori non forzati da fondocampo (30) in apertura di giornata sul Campo 1.

Insomma, la notizia è che anche Berrettini può avere una giornata-no. Carreno, che parallelamente gioca una partita praticamente povere di sbavature e che non si lascia in alcun modo condizionare dalle problematiche dell'avversario, dopo poco più di ottanta minuti di gioco sigilla il sigillo sul 6-3 6-4, vendica in parte la sconfitta subita agli Australian Open proprio in questa stagione e supera il taglio del primo turno nel '1000' di Montreal.

Berrettini non c'è: Carreno stravince e vola al 2° turno

Berrettini, che sin dalle prime battute fatica a trovare gli appoggi e soprattutto il feeling con la palla negli scambi prolungati, si affaccia sul 30-30 in più occasioni (quanto meno sui turni di risposta dello spagnolo) ma non si procura neanche una palla break.

Carreno, un mostro di regolarità, con un brutale parziale di 12-2 dal 3-3 assesta la spallata decisiva e approfitta soprattutto di tutte le indecisioni del numero due azzurro, che si salva in avvio di secondo set (dal 15-40) ma che butta completamente il turno di battuta immediatamente successivo quando il tabellone luminoso dice 1-1.

Abbacchiato, sconsolato e piuttosto passivo anche dal punto di vista genuinamente fisico, Berrettini trova le forze per evitare il doppio break e rimane in qualche modo attaccato al punteggio senza trovare però arme sufficientemente valide per rientrare.

Del tutto circostanziali gli ultimi due turni di battuta dello spagnolo, che nel mezzo riesce a rafforzare il vantaggio con un secondo break recuperando tra le altre cose due quindici di svantaggio. Photo Credit: Getty Images