Atp Cincinnati, arrivano i primi forfait: coinvolto un Top 10



by   |  LETTURE 5634

Atp Cincinnati, arrivano i primi forfait: coinvolto un Top 10

La stagione del cemento outdoor è tornata e la prima tappa è il Nord America: prima Canada, poi doppio appuntamento negli Stati Uniti. Il primo Masters 1000, che ha come sede Montreal, ha già dato vita ai primi turni del torneo, con i primi protagonisti coinvolti.

Finito il torneo canadese, si farà subito tappa a Cincinnati, con il secondo torneo 1000 di questa seconda parte dell’anno, il terzo che ha sede negli Stati Uniti dopo Indian Wells e Miami. A poco meno di una settimana dall’inizio del torneo, arrivano già i primi aggiornamenti, con le comunicazioni dei primi forfait.

Il primo era scontato, considerando le premesse: si tratta di Alexander Zverev, nonché il detentore del titolo statunitense, vinto lo scorso anno contro Andrey Rublev. Dopo l’infortunio alla caviglia procurato durante la semifinale di Roland Garros contro Rafael Nadal, il tedesco ha deciso di operarsi e saltare tornei importanti: da Wimbledon ai due Masters 1000.

Il dubbio, quindi, potrebbe estendersi anche agli US Open, dove Zverev si presenterebbe come seconda testa di serie: per quanto riguarda il titolo del Grande Slam americano, il numero due del mondo dovrebbe difendere la semifinale persa contro Novak Djokovic.

Non solo Zverev out

Sascha Zverev non è l’unico a dover rinunciare al torneo di Cincinnati, ma anche un altro ex top 10 segue le orme del tedesco.

Si tratta di Dominic Thiem, costretto al ritiro dalla prima tappa statunitense: dopo i buoni segnali mandati sulla terra rossa di Gstaad e Kitzbuhel, l’austriaco dà forfait e anche il suo rientro sul cemento slitta.

I due finalisti degli US Open nel 2020 potrebbero non essere gli unici a dare forfait. Il grande emblema rimane Rafael Nadal: il numero uno spagnolo ha deciso di ritirarsi da Montreal per avere tempo per recuperare dall’infortunio avuto a Wimbledon.

Potrebbe fare lo stesso in ottica a Cincinnati, per andare direttamente a Flushing Meadows, con l’obiettivo di raggiungere il titolo Slam numero 23.