Nadal o Djokovic? Il parere di Lendl sul GOAT. E non nomina Federer



by   |  LETTURE 6812

Nadal o Djokovic? Il parere di Lendl sul GOAT. E non nomina Federer

Anche Ivan Lendl, uno dei più grandi giocatori della storia del tennis, dice la sua sull'irrisolta e interminabile questione del GOAT. Il tennista di origini ceche, dominatore del circuito Atp a fine anni 80 con 8 titoli dello slam in bacheca e ben 270 settimane in vetta al ranking, è probabilmente una delle persone più indicate e competenti per dare un'opinione sull'argomento.

Il caso vaccini pesa sul giudizio finale

Lo storico coach di Andy Murray ha rilasciato dichiarazioni in merito ai microfoni di Eurosport, ammettendo che il caso vaccini che ha coinvolto Novak Djokovic potrebbe influire pesantemente sul giudizio finale.

"La lotta per il titolo di Goat è in qualche modo influenzata dalle decisioni politiche sul tema delle vaccinazioni", avverte Lendl. Al momento per quanto riguarda i Major la bacheca più ampia è quella del maiorchino, che grazie agli exploit del 2022 si è portato a 22 trofei Slam, contro i 21 di Nole e i 20 di Roger Federer, fermo ai box ormai da 1 anno.

Djokovic ha il primato del numero di Masters 1000, ben 38 contro i 36 di Nadal, e detiene anche il record di settimane in vetta al ranking Atp, con lo svizzero secondo e Rafa parecchio più indietro. Se lo spagnolo, al contrario del nativo di Belgrado, può vantare anche l'oro olimpico nel singolare, mancano ancora le Atp Finals all'appello, mentre Djokovic può vantarne ben 5, con Federer a 6.

L'ex stella degli anni 80 ha poi precisato: "Se Novak Djokovic avrà vinto a fine carriera più titoli dello Slam di tutti nonostante il problema legato alla mancata vaccinazione, avremo la risposta. D'altra parte se Rafa Nadal vincerà un altro titolo, dovrà rispondere alla questione del vaccino e dell'impatto sulla carriera di Nole"

Il tennista nativo di Ostrava, naturalizzato USA dal 1992, sembra pertanto essersi schierato dalla parte del serbo nella lotta al titolo di più grande giocatore della storia del tennis. Roger Federer e Pete Sampras? nemmeno nominati. Photo credit: Australian Open, Wimbledon e Us Open.