Atp Washington e Los Cabos - Kyrgios c'è, Medvedev supera l'esordio. Diverse sorprese



by   |  LETTURE 6811

Atp Washington e Los Cabos - Kyrgios c'è, Medvedev supera l'esordio. Diverse sorprese

Adesso non si ferma davvero più. Nick Kyrgios prosegue il suo ottimo momento di forma nel primo torneo della tournée americana, l'Atp 500 di Washington. L'australiano, dopo l'esordio senza particolari problemi contro Giron, supera un altro tennista di casa col netto punteggio di 6-3, 6-4, ovvero la testa di serie numero 14 del tabellone Tommy Paul.

Il nativo di Canberra sembra quasi un altro giocatore da diverse settimane nel circuito Atp e lo dimostra nella capacità di gestione dei match: un break in apertura e proprio in chiusura di primo set gli consente di mettere la testa avanti e avere ulteriormente il controllo della sfida.

Lo statunitense prova a restare a contatto nel risultato nel secondo parziale, ma cede la battuta proprio nella fase cruciale dell'incontro (sul 4-5 in suo sfavore), alzando definitivamente bandiera bianca. Il 27enne diventa, ancora di più, un osso duro per tutti e nel prossimo turno ci sarà ad attenderlo Reilly Opelka, vincitore della super battaglia contro Denis Kudla (6-7, 6-4, 6-4).

Torna a vincere un confronto ufficiale il danese Holger Rune, interrompendo finalmente la lunga striscia di sconfitte consecutive che durava dal Roland Garros. La nona testa di serie si sbarazza in due rapidi set, per 6-3, 6-2, del francese Benoit Paire.

Diverse le sorprese di giornata nella Capitale statunitense: fuori non pochi tennisti di rilievo come Aslan Karatsev, il canadese Denis Shapovalov, sempre più in difficoltà, e il vincitore del torneo di Atlanta Alex De Minaur, battuto dal giapponese Nishioka per 3-6, 7-6, 6-2.

Eliminato anche il numero due del seeding Hubert Hurkacz: il polacco, in una gara equilibratissima, non ha la meglio del finlandese Ruusuvori (6-4, 7-6) e comincia col piede sbagliato l'annata su cemento. Nel circuito femminile si svuota di atlete di spessore il tabellone.

Saluta la principale testa di serie Jessica Pegula, regolata 7-5, 6-4 dall'australiana Daria Saville [Gavrilova]. Si ritira invece la rumena Simona Halep nel secondo set, dopo aver perso il primo 7-5 nonostante un'iniziale rimonta da 0-4 a 4-4.

Nel Wta 500 di San Jose non cadono sia Ons Jabeur che la spagnolo Paula Badosa, autrice di una lotta avvincente contro l'americana Mandlik, terminata col risultato finale di 6-2, 5-7, 7-6. La tunisina supera Madison Keys per 7-5, 6-1 e continua il suo cammino all'interno della competizione.

Medvedev e Auger-Aliassime, esordio ok

Poche problematiche da affrontare nel corso della gara, 'soli' due break conquistati ma sufficienti per ottenere il pass dei quarti di finale. Daniil Medvedev debutta con successo nell'Atp 250 di Los Cabos.

Regolato in due set, 6-4, 6-3, l'australiano Rinky Hijikata, bravo a cercare di restare aggrappato il più possibile alla partita. Felix Auger-Aliassime, testa di serie numero due, risponde al russo e avanza eliminando il padrone di casa Alex Hernandez.

Nel primo il canadese si porta subito 3-0 per poi chiudere il set 6-3; nel secondo deve far fronte per due volte a un break di svantaggio, salvo poi ottenere il parziale per 7-5, non allungando ulteriormente la sfida. Nessun problema per Cameron Norrie, che batte Tseng con un netto 6-3, 6-0. Photo credit: Abierto Los Cabos.