Tim van Rijthoven, arriva una bruttissima notizia: l'olandese rischia grosso



by   |  LETTURE 4584

Tim van Rijthoven, arriva una bruttissima notizia: l'olandese rischia grosso

Una favola che sembra già spezzarsi? Tutti gli appassionati di tennis si augurano di no. Dopo la splendida stagione su erba ed essersi fatto notare dai tanti su uno dei miglior palcoscenici al mondo (Wimbledon), Tim van Rijthoven potrebbe rischiare un nuovo lungo stop dai campi da gioco per via di un problema fisico che si è verificato nel primo torneo Challenger negli Stati Uniti.

L'olandese ha deciso di partecipare alla competizione di Indianapolis questa settimana, superando l'americano Zhu al debutto e fermandosi improvvisamente nel secondo turno: il tennista, dopo aver vinto il primo set al tie-break, ha cominciato ad avvertire un bruttissimo dolore alla schiena, che lo ha costretto alla fine a ritirarsi.

Una tegola pesante sulla sua splendida annata o solo un piccolo problema non grave? A chiarire un po' la situazione è stato lo stesso atleta attraverso il proprio profilo Instagram: "Mi sottoporrò a una risonanza magnetica per verificare o meno lo strappo.

Mi sto allenando ma al momento non riesco proprio a servire. Vi terrò aggiornati" ha dichiarato. Per il 25enne decisamente la situazione peggiore da affrontare prima della tournée americana sul cemento, superficie sulla quale era chiamato a confermarsi e a centrare altri risultati soddisfacenti.

Adesso tutto è stato messo in discussione e maggiori dettagli sulla sua condizione fisica saranno noti nei prossimi giorni.

Una splendida cavalcata

All'età di 25 anni van Rijthoven non è riuscito a esprimere ancora tutto il suo talento a causa di diversi infortuni.

Sull'erba è stato in grado di dimostrarlo e ha trionfato nel torneo di casa a s-Hertogenbosch, battendo le tre principali teste di serie (Taylor Fritz, Felix Auger-Aliassime e Daniil Medvedev). Dopo il '250', a Wimbledon non poteva che ripetersi: l'olandese si è spinto fino agli ottavi di finale, quando si è dovuto arrendere alla forza del serbo Novak Djokovic, nonostante abbia strappato un set.

Le sue prestazioni hanno richiamato la curiosità di tanti; ci si augura di rivederlo all'opera già nel mese di agosto, magari protagonista anche agli Us Open.