Atp/Wta Tour - Prime volte per Cressy e Cerundolo. Ritorna al successo Martic



by   |  LETTURE 1720

Atp/Wta Tour - Prime volte per Cressy e Cerundolo. Ritorna al successo Martic

Maxime Cressy ci era andato vicino a Melbourne, sostanzialmente nel primo torneo stagionale, prima di arrendersi in finale a Rafa Nadal, che da quel successo si sarebbe fermato solamente a Indian Wells a causa di un problema fisico.

Ci è riuscito dopo lo Slam londinese a Newport, nell'ultimo appuntamento 'erbivoro' prima della trasferta nordamericana sul cemento, in un contesto per lui praticamente perfetto. Il venticinquenne dal carattere 'old school' supera nella finale dell'Infosys Hall of Fame Open il kazako Alexander Bublik (parallelamente a caccia del secondo sigillo in stagione) e vince il primo titolo in carriera nel circuito maggiore al secondo tentativo utile.

Decisivo il tie break del terzo set, con Cressy che si porta prima sul 3-1 e poi sul 6-3 nonostante qualche indecisione. Il settimo doppio fallo di Bublik è il punto esclamativo sul 2-6 6-3 7-6(3) che matura alla soglia delle due ore e trenta di gioco e che vale al tennista statunitense il quasi ingresso tra i primi trenta giocatori del mondo: sarà numero trentatré e quindi alle porte di una testa di serie a New York.

Dopo Casper Ruud, Aslan Karatsev e Pablo Carreno Busta, Francisco Cerundolo completa l'opera sulla terra di Bastad con il successo in finale ai danni del connazionale Sebastian Baez. Il classe 1998, che condensa la stragrande maggioranza delle difficoltà nel corso del primo set e che dilaga nel secondo fissando il successo sul 7-6(4) 6-2, entrerà per la prima volta anche in Top 30 proprio a scapito del connazionale, Bernarda Pera vince il Wta di Budapest superando in finale la serba Krunic con un doppio 6-3, a Losanna si impone invece Petra Martic a tre anni e tre mesi dal successo a Istanbul.

Battuta nell'ultimo atto la serba Danilovic. Nel tabellone cadetto del Wta di Palermo straordinaria favola della diciannovenne azzurra Matilde Paoletti, in rotta di collisione al primo turno con Ocean Dodin. Ad Amburgo centra invece l'obiettivo qualificazione Luca Nardi, che nel turno decisivo si sbarazza con un 7-5 6-2 del numero due del seeding Ricardas Berankis. Photo Credit: Getty Images