Atp Queen's - Berrettini riparte col martello. Vittoria d'autore contro Evans



by   |  LETTURE 1797

Atp Queen's - Berrettini riparte col martello. Vittoria d'autore contro Evans

Per rimanere agganciato al treno della Top 10, Matteo Berrettini ha bisogno del bis a Londra. Dopo il successo sui prati di Stoccarda, il numero uno del gruppo Italia non apporta particolari modifiche nel corso della prima scampagnata al Queen's contro Dan Evans, battuto nella passata edizione ai quarti di finale.

Grazie a una prestazione incredibilmente solida - e a due game assolutamente folli del britannico a cavallo tra il primo e il secondo set - Berrettini fissa il successo sul 6-3 6-3 e raggiunge quanto meno il secondo turno.

Ad attenderlo il vincente del match tra Denis Kudla e Lorenzo Sonego. Berrettini interpreta la sfida in maniera praticamente perfetta. E soprattutto evita di ingarbugliarsi troppo sulla diagonale sinistra, dove Evans tenta ovviamente di iintavolare la discussione da fondocampo.

Il tennista azzurro - che applica alla perfezione lo schema servizio-dritto - sopravvive a un faticosissimo settimo game ed evidenzia sul 4-3 tutti i limiti di Evans, che con un piano abbastanza banale tenta anche di avvicinare il naso nei pressi della rete.

Fatale, poi, un doppio fallo sul 30-40. Chiamato a servire per chiudere la prima frazione, Berrettini si ritrova sul 15-40. Un problema? Macché. Servizio vincente, servizio vincente, ace, servizio vincente. Evans non resiste al contraccolpo psicologio e sostanzialmente 'butta' il turno di battuta inaugurale del secondo set.

Si spalanca la strada della vittoria per Berrettini, che pur faticando riesce in tutti i modi a tamponare i tentativi di rimonta del britannico. Snodo fondamentale il game del 4-3, con il tennista azzurro che cancella complessivamente quattro palle break e che sulla terza parità si cava fuori dai guai con una straordinaria volée in allungo, anticipo di un servizio a uscire perfetto.

Affascinante il game finale, con un Berrettini assai-ispirato che nega addirittura al britannico la possibilità di rispondere per rimanere nel match sul 4-5. Durante il Roland Garros, Casper Ruud non aveva proprio dedicato lettere d'amore all'erba.

Ecco che la sconfitta al primo turno contro il britannico Peniston non fa neanche troppo rumore. Si apre quindi un varco nella parte alta del tabellone. Il '500' di Halle potrà contare su un secondo turno di lusso: quello tra Stefanos Tsitsipas e Nick Kyrgios.

Il numero uno del seeding ha bisogno degli straordinari per abbattere la resistenza di Benjamin Bonzi, che strappa il primo set al tie break, qualche problema solo nel secondo set per il talento australiano contro Daniel Altmaier. Emblematico a ogni modo il 6-3 7-5 finale.