Atp/Wta Tour - Sarà Sonego-Berrettini a Stoccarda. Nottingham, rimpianto Giorgi



by PERRI GIORGIO

Atp/Wta Tour - Sarà Sonego-Berrettini a Stoccarda. Nottingham, rimpianto Giorgi

La pioggia rimane assoluta protagonista della settimana Post-Slam a cavallo tra 's-Hertogenbosch, Stoccarda e Nottingham. Lorenzo Sonego - nella parte-due del match con Jan-Lennard Struff interrotto sul 7-6(4) 3-4 - acciuffa il derby tutto-azzurro con Matteo Berrettini ai quarti di finale nel '250' tedesco.

Il tie break si rivela decisivo anche nel secondo set, con il torinese che non sfrutta immediatamente un mini-vantaggio in avvio ma che sigilla comunque la pratica sul 7-4. Tra i due sarà il primo confronto diretto nel circuito maggiore: il numero uno del gruppo Italia (nel 2016 e nel 2019) ha comunque vinto le due sfide giocate a livello Challenger.

Rimpianto Giorgi. Vincono Murray e Kyrgios

Va meno bene a Camila Giorgi, che era stata fermata dalla pioggia sul Campo Centrale di Nottingham alla fine del secondo set contro Hariett Dart. Il tie break, per la marchigiana, si rivela invece fatale.

Chiusura con più di qualche recriminazione comunque per la numero tre del seeding che nel decimo game dilapida complessivamente anche quattro match point. Da registrare a Stoccarda anche la gagliarda vittoria di Andy Murray ai danni del sempre-impreonosticabile Alexandr Bublik.

Sarà un quarto di lusso con Stefanos Tsitsipas, che come da prassi passeggia contro lo svizzero Stickner. Nella lista delle sorprese il passo falso di Hubert Hurkacz, batutto in tre set da Marton Fucsovics.
Vince ancora Nick Kyrgios, che lascia sostanzialmente per strada (peraltro al tie break) il primo set contro Nikoloz Basilashvili, giustiziere di Lorenzo Musetti al primo turno.

Emblematico il 6-7(5) 6-4 6-3 finale: sfiderà ai quarti proprio il tennista ungherese. Nonostante qualche difficoltà nel cuore del primo set, Daniil Medvedev inuagura la campagna sul verde con un 7-5 6-2 ai danni di Gilles Simon.

A s-Hertogenbosch, Brandon Nakashima vince il derby statunitense con Sam Querrey grazie a due tie break: modalià e tempistiche incredibilmente simili per Felix Auger Aliassime che supera invece Tallon Griekspoor. Photo Credit: Getty Images