"Grande delusione": Wimbledon, duro comunicato nei confronti dell'Atp



by   |  LETTURE 12705

"Grande delusione": Wimbledon, duro comunicato nei confronti dell'Atp

Nelle ultime ore ha fatto molto scalpore la decisione ufficiale dell'Atp riguardo la prossima edizione di Wimbledon. L'organizzazione tennistica maschile ha annunciato che non verranno distribuiti punti nella prossima edizione dello storico Slam londinese.

L'Atp ha chiarito questa decisione mediante una dura ma chiara presa di posizione: "La possibilità per i tennisti di qualsiasi nazionalità di partecipare ai tornei in base al merito e senza alcuna discriminazione è alla base del nostro sport e del circuito intero.

La decisione di Wimbledon di vietare ai tennisti russi e bielorussi di gareggiare nel Regno Unito mina l'integrità del sistema del ranking Atp ed è assolutamente incoerente con le classifiche attuali. Di conseguenza e con estremo rammarico siamo costretti a rimuovere i punti del Ranking Atp per la prossima edizione di Wimbledon"

Wimbledon, la risposta degli organizzatori all'Atp

Questa decisione 'ferisce' e senza dubbio penalizza lo Slam sull'erba ed anche per questo motivo non si è fatta attendere la risposta degli organizzatori.

Questi hanno preso la decisione di escludere i tennisti russi e bielorussi, seguendo la scia della scelta del Governo inglese, chiaro sulle restrizioni contro gli atleti russi e bielorussi. Nelle ultime ore gli organizzatori del torneo di Wimbledon hanno rilasciato il seguente comunicato: "A nome dell'All England Club e del comitato di gestione scriviamo in risposta alle decisioni prese dal Board Atp per l'edizione 2022 del torneo.

Ci rammarichiamo per l'impatto avuto sui tennisti dalle nostre decisioni, ma data la posizione presa dal Governo del Regno Unito, riteniamo che abbiamo preso l'unica decisione praticabile per Wimbledon, in quanto evento di fama mondiale e sosteniamo la decisione che abbiamo preso"

Gli organizzatori hanno infine concluso: "Desideriamo esprimere la nostra delusione per le decisioni ATP, WTA e ITF di rimuovere i punti per la classifica e riteniamo che queste decisioni siano sproporzionate nel contesto delle circostanze eccezionali ed estreme di questa situazione.

Riteniamo che questa decisione sia poi dannosa per tutte le persone presenti nel tour e stiamo valutando la nostra posizione"