Atp Roma - Sinner, che grinta contro Krajinovic. Ai quarti il 'replay' con Tsitsipas



by   |  LETTURE 2980

Atp Roma - Sinner, che grinta contro Krajinovic. Ai quarti il 'replay' con Tsitsipas

Sarà Sinner-Tsitsipas, come nel 2019 e nel 2020. Vittoria di puro orgoglio del tennista azzurro, che dopo un primo set prevalentemente semplice con Filip Krajinovic ha bisogno degli straordinari per cavarsi fuori dai guai, lima invece i difetti di una falsa partenza 'Tsitsi' contro Khachanov.

Partiamo dalla fine: Sul 4-5 nel corso del tie break, dopo un errore di pura leziosità nei pressi sulla rete sul 4-3, il talento azzurro si ritrova con la battuta a disposizione a evitare i guai. La soluzione? Due ace.

Finisce 6-2 7-6(6). Per quantità e qualità, la versione 'ottavi-di-finale di Sinner è praticamente impeccabile. Se non altro per un set e mezzo. Il talento azzurro, che dopo un game del tutto transitorio prende le misure anche in risposta, si aggrappa sul 30-30 con una splendida soluzione di dritto nel terzo game e con un pizzico di fortuna sul 30-40 - e un bacio al nastro - assesta la spallata decisiva.

Addirittura bissa l'operazione break e dopo una buona mezzoretta si porta sul 6-2. Krajinovic regala sostanzialmente il break a inizio secondo set a Sinner. L'azzurro, però, perde un attimo il 'focus' e non sfrutta un iniziale vantaggio di 2-0.

Il secondo set si complica terribilmente per il numero dieci del seeding, che chiamato a servire per rimanere agganciato al punteggio sul 4-4 si cava fuori dai guai con due ace in fila. Non una situazione inedita. Sinner nel momento della verità non sfrutta un mega-vantaggio di 4-1.

Anzi. Sul 4-3 con il campo completamente spalancato e Krajinovic nei pressi della rete tira alla figura senza cercare realmente un angolo. Sotto 4-5, il talento azzurro tira fuori dal cilindro ancora una volta due ace. Nonostante una cattiva risposta sul primo match point, Sinner se ne procura un secondo grazie a una splendida risposta di rovescio e con lo schema servizio-rovescio chiude la pratica.

Venticinque. Iga Swiatek raggiunge quota venticinque vittorie consecutive nel circuito maggiore. Un dato straordinario, certificato da un 6-4 6-1 ai danni di Viktoria Azarenka che lascia francamente poco spazio alle interpretazioni.

Continua a vincere Bianca Andreescu, che dopo gli ottavi di finale a Madrid 'ritocca' il risultato a Roma raggiungendo quanto meno i quarti di finale. Battuta con un doppio 6-4 Petra Martic.