La frase sull'Inter che ha fatto infuriare Fabio Fognini a Roma



by   |  LETTURE 10180

La frase sull'Inter che ha fatto infuriare Fabio Fognini a Roma

Dopo un combattutissimo match il derby italiano tra Jannik Sinner e Fabio Fognini ha visto l'altoatesino andare avanti e raggiungere così gli Ottavi di finale del torneo. Al prossimo turno Jannik affronterà il serbo Filip Krajinovic.

Primo set controllato da Jannik che ha poi subito la veemente reazione di Fabio, protagonista di un secondo parziale di alto livello e con grandi punti. Dal canto suo Sinner è andato in difficoltà ma è riuscito poi a reagire con lo spunto decisivo nel terzo e decisivo set.

Sfida altalenante per Fognini che ha alternato grandi punti e giocate a gesti di rabbia con il tennista che ha spaccato la racchetta. Quello di ieri potrebbe essere stato l'ultimo match di Fognini a Roma con l'azzurro che ha glissato in conferenza: “Le sensazioni sono molto buone.

Il livello c’è e ancora una volta ho avuto la prova. Dall’altro lato sono incazzato nero per com’è andata la partita. Quell’1-1 0-30 mi ha un pò tagliato le gambe, col rovescio fuori di poco e qualche opportunità non sfruttata.

Sulla mia ultima apparizione a Roma non so cosa dirti. Giocherò fino a fine anno, poi deciderò sul da farsi”

Fognini ed il curioso gesto del tifoso

Nel corso del match non è passato inosservato un determinato quanto curioso momento.

Dagli spalti un tifoso ha quasi provocato Fognini urlando 'Fabio, l'Inter sta perdendo", (frase non veritiera) ma che ha fatto infuriare il tennista che arrabbiato ha risposto 'Per favore, per favore', chiedendo silenzio così dagli spalti.

Da sempre Fognini è un tifoso sfegatato dell'Inter e ieri, anche se per pochi minuti, c'è stata la concomitanza tra il match tra Fabio e Sinner e la finale di Coppa Italia tra Juventus ed Inter, con il tennista che solo dopo è riuscito ad assistere al resto del match.

Per la cronaca (e per la felicità di Fabio) è stata l'Inter a vincere la Coppa, battendo la Juventus in finale per 4 a 2 ai tempi supplementari e dopo un match ricco di emozioni.