Atp Monte-Carlo - Musetti è una splendida illusione, ma ai quarti ci va Schwartzman



by   |  LETTURE 5901

Atp Monte-Carlo - Musetti è una splendida illusione, ma ai quarti ci va Schwartzman

Una splendida illusione che si spegne dopo cinquanta minuti. Lorezo Musetti accarezza la vittoria contro Diego Schwartzman - che aveva già batutto ad Acapulco una dozzina di mesi fa - e soprattutto va a un passo dai quarti di finale sulla terra del Principato.

Un mega-vantaggio di 6-2 3-1 non si rivela però sufficiente. Il talentino azzurro subisce e non contiene il selvaggio rientro di Diego Schwartzman - fino a quel punto irriconoscibile - e nonostante i tentativi si arrende alla soglia delle due ore e trenta di gioco.

Finisce 2-6 6-4 6-3. Schwartzman vince meno del 40% dei punti con la prima palla e muove il punteggio solamente in due occasioni. Peraltro solamente in risposta. Difficile per "El Peque" pensare di fare partita parti contro un giocatore più centrato, più solido e decisamente più predisposto per la 'terra-pesante' del Principato.
Le condizioni aiutano Musetti.

Non una banalità, neanche una scusa. Il talentino azzurro, che gestisce in maniera straordinariamente ordinata la situazione, singhiozza realmente solo sul 5-1 in una situazione di punteggio assolutamente povera di rischi.

La tendenza rimane identica nel secondo set: 'Muso' tiene piuttosto facilmente il primo turno di battuta, sfrutta due dopi falli del tennista argentino, ma soprattutto con due splendide soluzioni di dritto dal 15-30 arpiona nuovamente il break.

Schwartzman tenta timidamente di rientrare in carreggiata: si ritrova nuovamente 1-3 e al settimo tentativo utile riesce a tenere un turno di battuta. Questo il preludio di un match completamente nuovo, presumibilmente quello che si aspettavano entrambi.

Musetti butta il turno di battuta sul 3-3 e non trova più armi sufficientemente valide per rientrare. Schwartzman cresce con il servizio e cresce da fondocampo, manco a dirlo limita considerevolmente il numero degli errori non forzati e mette la testa avanti anche nel deciding set.

Chiamato a conservare un break di vantaggio, il "Peque" gioca semplicisticamente i punti migliori e contiene i timidi tentativi di rimonta del tennista azzurro. Soprattutto sulla diagonale del rovescio, quella potenzialmente più pericolosa.

Schwartzman rinforza il vantaggio con un break sul 4-2, ma solamente sul 5-3 (ancora una volta in risposta) chiude la pratica.

Gli altri risultati di giornata

Taylor Fritz conferma i progressi fatti in stagione. Persino sul rosso.

Il campione di Indian Wells vince il derby statunitense con Sebastian Korda - giustiziere di Carlos Alcaraz - e raggiunge Alejandro Davidovich Fokina. Soffre più del previsto Stefanos Tsitsipas, che ha bisogno di due long set contro Laslo Djere, nella lista delle sorprese il goffo passo falso del numero quattro del seeding Casper Ruud contro Grigor Dimitrov. Photo Credit: Getty Images