Atp Monte-Carlo - Sonego ritorna alla vittoria. Musetti gestisce vento e Paire

Doppio successo azzurro nella parte iniziale di giornata. Sonego non vinceva da cinque partite

by Perri Giorgio
SHARE
Atp Monte-Carlo - Sonego ritorna alla vittoria. Musetti gestisce vento e Paire

La terra del Principato sorride al tennis azzurro nella prima parte del day-3. Dopo la vittoria di Lorenzo Sonego, la prima dopo cinque sconfitte consecutive, arriva infatti quella di Lorenzo Musetti ai danni di Benoit Paire.

A completare la giornata ci penserà invece Fabio Fognini nel match-di-cartello con Stefanos Tsitsipas, che ha vinto tutti e tre i precedenti.

Sonego ritorna alla vittoria: al secondo turno Djere

'Lollo' gioca una partita straordinariamente solida contro Ilya Ivashka.

Non una banalità, date le circostanze. Chiamato infatti a invertire un trend decisamente negativo - condito appunto da cinque sconfitte consecutive e sostanzialmente dalla sola semifinale raggiunta a Buenos Aires a febbraio - il tennista azzurro si risolleva con un nettissimo 6-3 6-3.

Un break per set: modus operandi tanto semplice quanto efficace per l'azzurro, che nei due estremi del secondo (in maniera completamente differente) spezza la resistenza del tennista bielorusso. Quasi mai pericoloso in risposta.

Sonego supera così il taglio del primo turno ed entra in rotta di collisione con la 'vecchia-conoscenza' Laslo Djere.

Musetti c'è: battuto Paire. Ecco la sfida con Aliassime

Il vento è un elemento che 'Muso' gestisce meglio di Paire.

Personaggio che, di base, anche senza problemi naturali rinuncia quasi sempre alla normalità. Dopo un primo set di totale gestione, il talentino azzurro subisce (e non poco) le irrequietezze dell'avversario. Che non sfrutta cinque set point sul 5-3 ma che trova comunque armi sufficientemente valide per spuntarla al jeu decisif.

Il tema del deciding set si rivela comunque il medesimo del primo: Paire, senza un vero e proprio piano tattico, fa sostanzialmente da sparring a Musetti, che si porta sul 3-1 abbastanza rapidamente e che bissa poi l'operazione break ai piedi del traguardo.

Il 6-2 6-7(4) 6-2 che matura alla soglia delle due ore di gioco è praticamente una conseguenza logica. Al secondo turno la complicata sfida con Felix Auger Aliassime, non propriamente un mostro di continuità sul rosso. Photo Credit: Getty Images

SHARE