Chardy è pronto a rientrare dopo i problemi col vaccino anti-Covid



by   |  LETTURE 2972

Chardy è pronto a rientrare dopo i problemi col vaccino anti-Covid

Ha generato clamore la storia di Jeremy Chardy, che lo scorso settembre rilasciò delle dichiarazioni all’agenzia di stampa francese AFP in cui denunciava il fatto di aver subito delle complicazioni fisiche dopo essersi sottoposto al vaccino anti-Covid tra le Olimpiadi di Tokyo e gli US Open.

Furono parole di un certo peso quelle del tennista francese, il quale aveva cominciato a stare male all’indomani della sconfitta in primo turno a Flushing Meadows contro Matteo Berrettini e che si vide costretto a saltare l’intero finale di stagione.

Ma soprattutto, Chardy ammise di non sapere con certezza quando sarebbe riuscito a tornare e di essersi “pentito di aver preso il vaccino” . A causa dei problemi da lui descritti, l’ex numero 25 del mondo confessò di aver seriamente pensato al 2022 come l’ultima stagione della sua carriera.

“Da quando ho ricevuto il vaccino – dichiarò il 35enne di Pau − , ho più di un problema da affrontare. Di conseguenza, non posso allenarmi, non posso giocare” . A distanza di circa otto mesi, però, il francese rivede la luce in fondo al tunnel e si appresta a tornare in campo.

Si rivede Chardy: giocherà al Challenger di Aix-en-Provence

“Per ora, la mia stagione è ferma e non so quando ricomincerò – dichiarò Jeremy Chardy lo scorso settembre − . Compio 35 anni a febbraio, quindi per il momento sono forse un po' negativo, ma questa è la prima volta che l'idea che la prossima stagione potrebbe essere la mia ultima mi ha attraversato la mente.

Ci sto pensando. È difficile perché mi stavo divertendo e volevo giocare più a lungo” . I dubbi sul suo ritorno, tuttavia, adesso sono scomparsi. Il rientro del giocatore francese ha ora una settimana e un luogo precisi e sarà quella che va dal 2 all’8 maggio, quando disputerà il Challenger di Aix-en-Provence.

Chardy non gioca da un po' e certamente non avrà molte aspettative nel suo primo torneo di ritorno. Tuttavia, è positivo che le sue condizioni di salute siano migliorate e che stia pianificando il suo rientro nel circuito all'inizio del prossimo mese.