Atp Houston - Finale tutta statunitense tra Isner e Opelka. Kyrgios sconfitto



by   |  LETTURE 2302

Atp Houston - Finale tutta statunitense tra Isner e Opelka. Kyrgios sconfitto

La testa di serie numero 3 e 4 del tabellone si contenderanno il titolo dell'Atp 250 di Houston. Due giocatori con caratteristiche molto simili, ovvero fare molto affidamento sul loro potente servizio, sono riusciti a vincere le rispettive semifinali e dovranno nuovamente incrociarsi stavolta nel torneo del Texas.

Si tratta di John Isner e Reilly Opelka, che si sono regalati un'importante soddisfazione su terra rossa, che ovviamente lascia ben sperare i due atleti nel prosieguo della stagione su questa superficie nelle grandi competizioni.

Match combattuti

Vittoria solida, non così scontata per Opelka nella prima semifinale contro un osso duro come Nick Kyrgios. Il gigante americano ottiene il break decisivo nel quarto gioco e si limita, di gran carriera, a difendere i propri turni di servizio senza particolare affanno, grazie a una battuta quasi inarrestabile.

Avanti 5-3, lo statunitense si prende il primo set con un game di soli aces (ben 23 quelli messi a segno in tutta la partita). Secondo parziale sempre equilibrato: l'australiano si vede strappare il servizio al settimo gioco, ma stavolta reagisce immediatamente e riporta in equilibrio la sfida.

Ai vantaggi il 26enne di Canberra si innervosisce, comincia a litigare con il giudice di sedia e sotto 30-40 riceve un penalty point pesantissimo, che fa conquistare il break a Opelka. Il ragazzo del Michigan non allunga ulteriormente la partita e chiude col punteggio di 7-5.

Il connazionale segue le orme di Reilly e si aggiudica un successo tutt'altro che semplice con Cristian Garin, partito forte nel confronto riuscendo a strappare la battuta al suo avversario nel settimo gioco. Il cileno difende molto bene il vantaggio e ottiene il primo set per 6-4.

Isner non fa attendere la sua reazione, mettendo la testa avanti nel secondo (3-0 con un break importantissimo). Lo statunitense, con un solido servizio, arriva a servire per portare la gara al terzo: obiettivo raggiunto, seppur abbia dovuto fronteggiare un'insidiosa palla break.

Nel decisivo set Garin cede sul 2-2 un vantaggio piccolo ma signifiicativo all'americano, abile a fare suo il break e poi successivamente il parziale per 6-4. Nel circuito femminile, al Wta di Charleston, la finale sarà fra Ons Jabeur e la svizzera Belinda Bencic: entrambe l'hanno spuntata in semifinale rispettivamente con l'americana Anisimova e la russa Aleksandrova.