Daniil Medvedev sulla guerra: "Ho le mie opinioni e ne parlo con la mia famiglia"



by   |  LETTURE 33623

Daniil Medvedev sulla guerra: "Ho le mie opinioni e ne parlo con la mia famiglia"

Il numero due al mondo Daniil Medvedev è uno dei favoriti per la vittoria di questo secondo 1000 stagionale a Miami anche a causa delle assenze di Novak Djokovic e Rafael Nadal. Durante la conferenza stampa di presentazione al torneo, che lo vedrà debuttare quest’oggi contro Andy Murray, il 26enne di Mosca è tornato a parlare anche della guerra in atto tra Russia e Ucraina, ma anche delle condizioni del campo che ha trovato in Florida "Le superfici di Indian Wells e Miami sono tra le più lente del circuito e questo rende tutto uniforme.

Quando si affrontano buoni avversari, può non essere sufficiente giocare bene, così ho lavorato molto duramente in questi giorni per fare meglio che in California e fatto alcune regolazioni con il mio allenatore," ha dichiarato.

”Non voglio dire che i campi sono come quelli in terra battuta, ma sono a metà strada tra la solita superficie dura e la terra. Non ho intenzione di condividere i miei segreti, ma posso assicurarvi che farò dei cambiamenti da Indian Wells nel mio tennis”.

Sulla possibilità di riconquistare la posizione numero 1 del ranking mondiale a Miami in caso di semifinale: "Non è nella mia mente tutto il tempo e non vado a letto pensandoci, ma conosco la matematica.

L'unica cosa che è chiara è che se riesco a giocare meglio di quanto ho fatto in California avrò la possibilità di riavere la posizione numero uno. Sto dando il meglio di me in ogni sessione di allenamento”.

Medvedev rischierebbe di non giocare Wimbledon

Si sta vociferando di come gli atleti russi rischierebbero di non giocare Wimbledon qualora non si esprimessero contro l’invasione della Russia in Ucraina. Sempre più persone chiedono un chiaro coinvolgimento in questa questione da parte dei russi, come nel caso di Medvedev "Cerco di andare torneo per torneo, ogni paese ha le sue regole.

Ora sono qui, felice di giocare a tennis, di dedicarmi a ciò che amo di più e di promuovere questo sport in tutto il mondo. Questo è tutto quello che commenterò, non ho niente da dire su Wimbledon.

Tutti sanno cosa sta succedendo, è impossibile ignorarlo e la gente ha diversi punti di vista. Ho sempre detto che sono per la pace. È molto difficile nella vita parlare di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

Ho le mie opinioni e ne parlo con la mia famiglia, con mia moglie, con cui posso discutere anche se non siamo d'accordo”. ha concluso Daniil Medvedev. Il russo cercherà di migliorare quel che fece la passata stagione a Miami quando fu eliminato ai quarti di finale in due set da Bautista Agut.