Atp Acapulco - 15-0 Nadal. Arriva il 3° titolo in stagione, si inchina anche Norrie



by   |  LETTURE 7009

Atp Acapulco - 15-0 Nadal. Arriva il 3° titolo in stagione, si inchina anche Norrie

Partiamo dai numeri di questa stagione: quindici vittorie consecutive, tre trofei, una serie aperta di dodici set. Ad Acapulco (da tre volte campione del torneo) Nadal centra il novantunesimo titolo nel circuito maggiore - e punta Ivan Lendl, distante trel lunghezze - ma scrive anche cinquecentotré accanto alla riga dei successi sul duro.

Meglio dal 1973 solamente Andre Agassi, Novak Djokovic e ovviamente Roger Federer. Alla soglia dei trentasei anni, con il mirino ben piantato sul ventiduesimo sigillo Slam sull'amata terra parigina, il campionissimo spagnolo indossa ancora gli abiti dell'uomo da battere.

Dopo un torneo praticamente perfetto (impreziosito dal 6-3 6-3 ai danni del nuovo numero uno del mondo) il numero tre del gruppo supera in finale con una prestazione straordinariamente ordinaria Cameron Norrie, giustiziere di Stefanos Tsitsipas e ormai prossimo all’ingresso tra i primi dieci giocatori del mondo.

Nonostante qualche difficoltà nel cuore del secondo set, e un piccolo passaggio a vuoto nel finale, il fenomeno spagnolo confeziona il 6-4 6-4 finale in poco meno di due ore di gioco e si riprende anche la quarta posizione nel ranking.

La terza occupata da Alexander Zverev dista esattamente mille punti. Salvo particolari colpi di scena, dovrebbe sostare solamente a Indian Wells prima della stagione sul rosso. Il biglietto da visita? Una splendida soluzione di rovescio in lungolinea.

Nadal, che fatica comunque a carburare e che ha addirittura bisogno di chiedere il sostegno della palla corta sul 30-30 nel primo turno di battuta per evitare guai, assesta la spallata decisiva nel quinto game. Complice anche un nastro fortunato sul 15-15 e un errore piuttosto banale al volo del tennista britannico, che senza un piano chiaro si lancia a rete anche sul 30-40.

Lo spagnolo archivia nuovamente con un chirurgico drop-shot di rovescio i problemi sul 30-30 (nell’ottavo gioco) e conserva l’ultimo turno di battuta senza particolari difficoltà. Nadal si affaccia sullo 0-30 anche in avvio di secondo.

E grazie a uno splendido passante sul 30-30 (preludio del break) mette la testa avanti. Chiamato a conservare un set e un break di vantaggio, per la prima – nonché unica – volta nel match si distrae. Recupera, sì, da una situazione di 0-40 nel game immediatamente successivo, ma sbaglia un dritto piuttosto comodo sulla prima parità e non contiene la splendida risposta di rovescio del britannico.

Costretto come da protocollo a una partita fin troppo veloce e fin troppo dispendiosa. Superate le difficoltà, Nadal arpiona il break-partita sul 3-2 e irrobustisce il vantaggio anche nei pressi del traguardo. Norrie, che ha un moto d'orgoglio sul 2-5 e che con il servizio cancella anche uno svantaggio di 0-30 sul 3-5, mantiene alta la concentrazione e chiude al primo match point utile sul 5-4. Photo Credit: Getty Images