Atp Rotterdam - Musetti si ferma a un passo dalle semifinali. Sarà Lehecka-Tsitsipas



by   |  LETTURE 1781

Atp Rotterdam - Musetti si ferma a un passo dalle semifinali. Sarà Lehecka-Tsitsipas

Lorenzo Musetti fallisce la fatidica prova del nove e si ferma a un passo dalle semifinal nel ‘500’ di Rotterdam. Un risultato comunque inatteso per il talentino azzurro – reduce tra le altre cose dai successi ai danni di Mikael Ymer e Hubert Hurkacz – che lascia il passo al qualificato ceco Jiri Lehecka nel match che inaugura il programma.

Anche con qualche recriminazione, dato che dopo un primo set piuttosto negativo (in cui riesce raramente a comandare da fondocampo e a variare gli angoli) rientra in carreggiata con un selvaggio 6-1. Punteggio figlio di un early-break che fa da sfondo a una prova solidissima negli scambi prolungati, perfezionata quasi dal 90% dei punti con la prima palla.

Chiamato a conservare un break di vantaggio anche nel terzo parziale, in una situazione apparentemente di totale controllo, il talentino azzurro tira il freno a mano. Banalmente sente troppo vicina la vittoria. Manco a dirlo lascia per strada il servizio, si trova a cancellare una quasi-letale palla break sul 3-4 e ai piedi del jeu decisif accatasta la stragrande maggioranza dei problemi.

Emblematico l’errore di tocco sul match point che porta al 6-3 1-6 7-5 Lehecka, ovviamente alla prima semifinale in carriera nel circuito maggiore. ‘Muso’ rimanda così l’appuntamento con i primi quattro in un 500 – ci era già riuscito ad Acapulco dodici mesi fa – e parallelamente anche l’ingresso tra i primi cinquanta giocatori del mondo.

Il classe 2001 ceco, che se la vedrà con Stefanos Tsitsipas, farà invece tappa in Top 100 per la prima volta in carriera.

Tsitsipas timbra il cartellino contro de Minaur

Just another day at the office per Stefanos Tsitsipas, leader del gruppone in Olanda.

Il greco, che aveva avuto bisogno degli straordinari per abbattere la resistenza di Alejandro Davidovich Fokina al primo turno, dopo Ilya Ivashka annota sul taccuino delle vittime anche Alex de Minaur. Non sfrutta immediatamente un 6-4 3-0 di vantaggio (ovviamente con due break a disposizione) ma lascia per strada solamente due punti negli ultimi tre turni di battuta e sigilla il successo sul 6-4 6-4. Photo Credit: Getty Images