Atp Buenos Aires - Fognini c'è, prima vittoria sul rosso e quarti di finale



by   |  LETTURE 1493

Atp Buenos Aires - Fognini c'è, prima vittoria sul rosso e quarti di finale

Fabio Fognini ritrova il rosso e anche il sorriso. Dopo la tournée da zero-vittorie in Australia, a cavallo tra Sydney e Melbourne, il tennista azzurro si presenta a Buenos Aires con un buonissimo successo ai danni di Pedro Martinez.

Nonostante una partenza-diesel – che lo costringe a recuperare un break di svantaggio – ‘Fogna’ vince cinque degli ultimi sei game a disposizione e mette la testa avanti con una certa autorità.

Anche se non sfrutta poi un vantaggio di 3-1 e si ritrova a cancellare due set point ai piedi del jeu deceisif. A fare la differenza è uno straordinario recupero con il dritto, dopo un braccio di ferro da fondocampo, che porta il match point sul 6-4 e che fa da preludio al 6-4 7-6(5) finale.

Il finalista edizione 2014 (battuto in quel caso da David Ferrer) se la vedrà ai quarti di finale con il vincente del match tra Pablo Andujar e Federico Delbonis, giustiziere di Juan Martin Del Potro. Tutto estremamente facile sotto il tetto di Rotterdam per Stefanos Tsitsipas e Andrey Rublev: battuti rispettivamente Ilya Ivashka e Soon-woo Kwon.

Ad affrontare il ‘nostro’ Lorenzo Musetti ai quarti di finale sarà invece il ceco Jiri Lehecka, reduce dal setaccio delle qualificazioni e dalle vittorie ai danni di Denis Shapovalov e Botic van de Zandschulp.

La sfida generazionale con Andy Murray si rivela povera di problemi per Felix Auger Aliassime. Dopo aver faticato più del dovuto con Egor Gerasimov, il talentino canadese risolve la pratica con un netto 6-3 6-4 e trova posto sul tavolo dei primi otto insieme al numero sei del seeding Cameron Norrie.

Wta San Pietroburgo, Petra Kvitova cade a sorpresa

Nella lista delle sorprese nel ‘500’ di San Pietroburgo il passo falso di Petra Kvitova. Irina Begu sfrutta solamente a metà un iniziale vantaggio di 4-1, ma sigilla comunque il successo con un emblematico 6-4 6-0.

Vince in poco meno di sessanta minuti di gioco anche Jelena Ostapenko, a valanga su Andrea Petkovic. Passa anche Aliaksandra Sasnovich, che si sbarazza di Ana Cristian con un 6-2 6-3. Photo Credit: Getty Images