Atp Buenos Aires - Del Potro: rientro, lacrime e addio vicino. Vince Delbonis



by   |  LETTURE 3210

Atp Buenos Aires - Del Potro: rientro, lacrime e addio vicino. Vince Delbonis

La bontà di un uomo straordinario, prima che di un fenomeno con la racchetta tra le mani, racchiusa nella semplicità di un fotogramma. Nelle lacrime che fatica a nascondere all'alba di un turno di servizio totalmente circostanziale ai piedi della sconfitta.

La partita contro Federico Delbonis a Buenos Aires ha segnato il rientro e ha inevitaiblmente avvicinato il ritiro (annunciato) di Juan Martin Del Potro, campione a Flushing Meadows nel 2009, ex numero tre del mondo, dilaniato senza tregua dalle noie di un fisico che ha sempre remato in direzione ostinata e contraria.

Dopo aver rimandato il rientro decine di volte, il gigante buono – costretto a subire tra le altre cose anche quattro operazioni chirurgiche a cavallo tra il 2019 e il 2021 – ha optato per un ultimo ballo sulla terra rossa di casa, per la prima volta di fronte alla mamma, e ha programmato il saluto finale a Rio de Janeiro tra una manciata di settimane.

Tralasciando qualche fiammata qua e là, il tennista argentino (unico paladino di un derby che non si vedeva da cinque anni) a novecentosessantasei giorni dalla vittoria con Denis Shapovalov sul verde del Queen’s, evidentemente impreparato – e mai a pieno regime con il servizio – è riuscito a muovere il punteggio solamente in quattro occasioni.

Emblematico il 6-1 6-3 finale, a tratti bugiardo, puro contorno di una serata dedicata decisamente ad altro. Delbonis, numero sei del gruppo, affronterà al secondo turno Pablo Andujar.

Atp Dallas e Wta San Pietroburgo: pochi scossoni

Poco da registrare sul cemento di Dallas nel day-2.

Nella lista delle sorprese, se possibile, il passo falso di Maxime Cressy contro Rodionov. Reduce dal setaccio delle qualificazioni, Liam Broady dà un seguito al successo contro Thomas Fabbiano. Si rivede Jack Sock, tutto facile nella parte finale di giornata per Vasek Pospisil contro lo statunitense Chakravarthi.

Inizia bene la marcia della numero uno del seeding, Maria Sakkari, nel ‘500’ di San Pietroburgo. Vittorie piuttosto agevoli anche per Petra Kvitova e Jelena Ostapenko. Esce invece di scena Marketa Vondrousova, battuta in tre set (dopo una mezza-rimonta) dalla rumena Sorana Cirstea. Photo Credit: Getty Images