Atp Rotterdam - Musetti supera Ymer all'esordio. Che fatica Tsitsipas



by   |  LETTURE 2775

Atp Rotterdam - Musetti supera Ymer all'esordio. Che fatica Tsitsipas

Non la ricorderemo come la vittoria più spettacolare della sua carriera, ma tant’è. Lorenzo Musetti riesce in qualche modo ad abbattere la resistenza di Mikael Ymer, reduce dalla sorprendente semifinale a Montpellier, e a superare quanto meno il taglio del primo turno sotto il tetto di Rotterdam.

Lo svedese contribuisce in maniera decisa alla causa: ‘Muso’ in realtà non ha neanche bisogno degli straordinari per assestare la spallata decisiva sul 3-2 nel primo set e per irrobustire il vantaggio sul 5-3.

Decisamente più lineare il secondo, se non altro fino al 5-4 Italia. Musetti, che recupera un break di svantaggio e che non sfrutta una manciata di match point, riesce a rimediare solamente a metà a un mega-svantaggio di 2-6 nel corso del jeu decisif.

Il talentino azzurro, che fatica a trovare continuità, dopo un’altalena di break spezza definitivamente gli equilibri sul 3-3 e sigilla il successo sul 6-3 6-7(4) 6-3. Ad attenderlo il numero quattro del gruppo Hubert Hurkacz.

Durano decisamente più del previsto i problemi di Stefanos Tsitsipas contro Alejandro Davidovich Fokina al primo turno. Il numero uno del gruppo, che sopravvive a un primo set da sette break, con la partita in mano sul 7-5 4-2 spegne completamente la luce e fa in tempo appena a smuovere lo zero dalla casella dei punti nel cuore del jeu decisif.

Nel rush finale è poi sufficiente un buon turno di risposta sul 3-3 per archiviare la pratica sul 7-5 6-7(1) 6-4 e per raggiungere il secondo turno. Sorprende a metà il passo falso di Denis Shapovalov. Principale avversario di Denis Shapovalov.

Dopo la mezza-impresa con Nadal sul tappeto blu di Melbourne Park, il canadese butta via senza particolari motivazioni la sfida con il qualificato Jiri Lehecka. Con lo stesso score (6-4 6-4) Andrey Rublev timbra invece il cartellino contro Henri Laaksonen.

Decisamente più complicata la ‘prima’ di Karen Khachanov, costretto a recuperare un set di svantaggio e a cancellare un match point ai piedi del jeu decisif nel terzo e decisivo set. Photo Credit: Getty Images