Atp Cup - Il Canada sorprende la Russia ed è in finale. Sarà sfida con la Spagna



by   |  LETTURE 1480

Atp Cup - Il Canada sorprende la Russia ed è in finale. Sarà sfida con la Spagna

Due sfide lottatissime, una decisa dopo il primo set. Il pronostico della vigilia si è ribaltato e a sorridere è stato il Canada, che ha conquistato così la finale dell'edizione 2022 di Atp Cup. Grande sorpresa nella seconda semifinale della manifestazione a Syndey: fuori i campioni in carica della Russia, che questa volta non è riuscita a fare la differenza nel doppio, perdendo la possibilità di difendere il titolo nell'atto conclusivo di domenica 9 gennaio.

La formazione biancorossa ha così ottenuto il passaggio del turno e potrà affrontare la già finalista Spagna, che ha regalato spettacolo battendo la Polonia di Hubert Hurkacz, grazie soprattutto a un solido e ispirato Roberto Bautista Agut (click per saperne di più).

1-1 dopo i singolari

Denis Shapovalov e Roman Safiullin i primi a scendere in campo, in un match davvero bello e aperto fino all'ultimo. Il canadese parte forte e nel game inaugurale spreca già due chances di break immediato.

L'opportunità ricapita nel terzo gioco e stavolta è bravo a sfruttarla, portandosi avanti 2-1. Il numero 18 al mondo difende senza problemi il vantaggio procurato e tiene tutti i successivi turni di servizio, non concedendo mai occasioni di rimonta al suo avversario.

Si arriva al 6-4 e Safiullin costretto a rincorrere. Il match resta equilibrato, il russo rimane concentrato e sempre nel terzo gioco respinge il tentativo di break da parte di Shapovalov. Si procede 'on serve' fino ai vantaggi: è il 167esimo del ranking a piazzare il break e prendersi di forza il pareggio nel conto dei parziali (7-5).

Nel terzo il giovane 22enne fatica tantissimo in battuta nel quarto game, concedendo ben 6 palle break al rivale. Come accaduto nella sfida con Sinner, Safiullin non le sfrutta e perde l'occasione di portarsi avanti di un break (non ricapiterà mai più).

Sul 3-3 Shapovalov arriva a palla break e non se lo fa ripetere due volte: break e partita praticamente in tasca (6-4 al terzo). Daniil Medvedev, costretto a vincere a tutti i costi, non lascia invece sorprendere da Felix Auger-Aliassime.

Primo set equilibrato fra i due giocatori, deciso al nono gioco da un break conquistato dal russo, abile a essere letale nel momento più cruciale della sfida. Sul 5-4 nessun problema per il numero 2 al mondo nel servire per chiudere.

Il canadese non reagisce, anzi crolla del tutto all'inizio del secondo parziale. Il 25enne di Mosca ha particolare 'fretta' e conclude in fretta la pratica con un netto 6-0.

Decide il doppio

Il duo Medvedev-Safiullin non rispetta incredibilmente i favori del pronostico e subisce la prima sconfitta in Atp Cup, fatale per il passaggio del turno.

La coppia russa riesce a ottenere il primo parziale col punteggio di 6-4, non sufficiente però a piegare le certezze del team canadese, affidatosi sempre ai 'singolaristi' Auger-Aliassime e Shapovalov. Nel secondo la grande lotta termina ai vantaggi e i russi non chiudono la pratica.

Il Canada riesce a far suo il set e a riaprire completamente la sfida. Nel match tie-break, che ha invece condannato l'Italia con la Russia, Auger-Aliassime e Shapovalov sono più scaltri a prendere il controllo degli scambi e strappare più volte il servizio ai russi. 10-7 il punteggio finale, che fa esplodere la festa sulla panchina canadese.