Atp Cup - Francia prossima avversaria dell’Italia. Gli orari dei match



by   |  LETTURE 2473

Atp Cup - Francia prossima avversaria dell’Italia. Gli orari dei match

Dopo il primo passo falso al debutto con la padrona di casa Australia, non sono ammessi più errori se si vuole continuare a sperare nella qualificazione alla fase successiva. Il cammino dell’Italia in Atp Cup, manifestazione a squadre in programma a Sydney, è diventato molto più tortuoso con la sconfitta nella gara inaugurale: il solo Jannik Sinner non è stato sufficiente alla truppa azzurra per portare a casa il punto e battere gli avversari, abili a spuntarla nel doppio decisivo con una coppia più esperta e abituata a giocare questo tipo di partite.

La squadra ha avuto una giornata per riflettere sulla battuta d’arresto, che ha complicato i piani per ottenere il primato del girone C al termine delle sfide previste. Matteo Berrettini ha rotto il ghiaccio dopo l’infortunio agli addominali delle Finals e, come era prevedibile, ha bisogno di qualche partita per riprendere confidenza ed essere efficace sul campo al 100%.

I due incontri disputati, seppur siano stati il motivo principale della sconfitta italiana, saranno fondamentali per il recupero completo del numero 7 al mondo, da cui ci si attendono importanti miglioramenti già con la Francia, prossima avversaria.

Il doppio sembrerebbe il vero problema: dalla Coppa Davis la formazione ha sperimentato tante coppie, senza trovarne una che convincesse a pieno. Berrettini-Bolelli non hanno sfigurato, specialmente nel secondo set, contro due specialisti ma non è bastato per regalare la seconda vittoria.

Non poter contare su questa componente è certamente un handicap, che costringe sempre i due singolaristi a non poter sbagliare il proprio match.

Il programma

Martedì 4 gennaio, nella sessione mattutina australiana, l’Italia tornerà in campo per affrontare la Francia.

Ad aprire il programma, da mezzanotte, saranno Jannik Sinner e Arthur Rinderknech. I precedenti fra i due tennisti sono in parità (1-1) ma solo uno si è disputato su cemento indoor, ovvero le condizioni praticamente identiche a Syndey: in quell’occasione, ad Anversa, è stato l’altoatesino a vincere nettamente.

Poi, subito dopo, sarà la volta di Matteo Berrettini contro Ugo Humbert, che ha già sorpreso il numero due Daniil Medvedev. L’ultimo precedente è risalente a settembre 2020 agli Us Open, in cui il 25enne romano si è imposto in tre set. Per concludere il doppio, che risulterà decisivo in caso di parità dopo le due sfide di singolare.