Atp Indian Wells - Dimitrov si ripete, cade Hurkacz. Anche Norrie nella lotta Finals



by   |  LETTURE 1557

Atp Indian Wells - Dimitrov si ripete, cade Hurkacz. Anche Norrie nella lotta Finals

Come un fulmine a ciel sereno, ma piacevole. Reduce dalla rimontona con Daniil Medvedev - che nella sfida di ottavi di finale non sfrutta un set e due break di vantaggio - Grigor Dimitrov annota anche Hubert Hurkacz sul taccuino delle vittime settimanali nel deserto della California.

Dopo un set di ordinara amministrazione (in cui lascia per strada quattro punti con la battuta a disposizione) il polacco inizia a trovare meno soluzioni da fondocampo. E soprattutto a conquistare lo stesso numero di punti con la prima palla.

'Grisha' si sbarazza di un piano tattico attendista, si procura una manciata di palle break nel secondo gioco, recupera da una quasi disperata situazione di 15-40 sul 3-3 e piazza l'affondo nel decimo game. Il bulgaro - che pareggia i conti - cancella poi una palla per il 2-1 nel corso del deciding set con una splendida volée in spaccata e schizza successivamente sul 5-2.

Finita qui? Macché. Per acciuffare il successo, la prima semifinale '1000' dal 2019 e la ventunesima piazza del ranking, l'ex enfant prodige ha bisogno di fatto del jeu decisif. Emblematico alla soglia delle due ore e trenta di gioco il 3-6 6-4 7-6(3) finale.

Settantatré minuti. Di tanto ha bisogno Cameron Norrie per abbattere la resistenza di Diego Schwartzman e per rimettersi selvaggiamente in corsa per un posto alle ATP Finals. Il britannico sigilla il successo sul 6-2 6-0, raggiunge per la prima volta in carriera la semifinale in un '1000' e soprattutto riduce lo svantaggio su Felix Auger Aliassime e Jannik Sinner.

In caso di finale si piazzerebbe a 2440 (ad 195 lunghezze dal talentino azzurro) con la vittoria a 2840. Sostanzialmente ai piedi di Hurkacz e di Ruud. A contendersi un posto in finale nella parte bassa del tabellone saranno invece Ons Jabeur e Paula Badosa.

La turca, a una manciata di mesi dal primo titolo nel circuito maggiore, diventa anche la prima tennista proveniente da un paese arabo a raggiungere il traguardo della Top 10. Battuta Anett Kontaveit. Il programma si chiude con il successo di Badosa ai danni di Angelique Kerber, che si spegne sostanzialmente ai piedi del tie break nel secondo set. Photo Credit: Getty Images