Atp Indian Wells - Fritz ammazza-italiani, ko anche Sinner. Dimitrov beffa Medvedev



by   |  LETTURE 2595

Atp Indian Wells - Fritz ammazza-italiani, ko anche Sinner. Dimitrov beffa Medvedev

Dopo Matteo Berrettini, anche Jannik Sinner. Taylor Fritz chiude sul 2-0 la personalissima sfida con la squadra azzurra sul cemento di Indian Wells e trova quanto meno posto sul tavolone dei quarti di finale. Per il tennista altoatesino - che riesce ad affacciarsi addirittura sul 4-2 nel corso della frazione inaugurale - è una giornata povera di note positive.

Fritz mette la testa avanti grazie a un parzialone di 4-0, ma soprattutto dilaga nel secondo e porta a otto la serie di game consecutivi. Sinner recupera uno dei due break di vantaggio e si avvicina al 15-40 nel corso del nono game, ma non riesce comunque a completare la rimonta e a ricompattare il punteggio.

Il 6-3 6-4 che matura alla soglia dei novanta minuti di gioco è un manifesto. La strada per le ATP Finals si fa quindi in salita. Casper Ruud cede a Diego Schwartzman ma mantiene comunque quasi 500 punti di vantaggio, vince e sale a quota 2955 (contro i 2595 di Sinner) Hubert Hurkacz.

Giustiziere di Aslan Karatsev. Da numero uno del gruppone (e reduce ovviamente dalla vittoria sul cemento di Flushing Meadows) Daniil Medvedev non riesce a sfruttare parallelamente un set e due break di vantaggio contro Grigor Dimitrov.

Dal 6-4 4-1, in totale controllo della faccenda, il russo perde dieci dei successivi undici game e undici dei successivi quattordici. 'Grisha' chiude sul 4-6 6-4 6-3 e ritorna a battere un Top 5 dopo Dominic Thiem agli Australian Open.

Soffre, ma passa, Stefanos Tsitsipas. Dopo il terzo set con Fabio Fognini, il talento greco ha bisogno degli straordinari anche con Alex de Minaur. Sprecato un vantaggio di 3-1 nel cuore della prima frazione, il numero due del seeding ha bisogno del tie break per ricompattare il punteggio nel secondo.

A spalancare la strada per la vittoria è poi un break nel quarto game, preludio del 6-7(3) 7-6(4) 6-2. Tutto facile per Alexander Zverev, che nella parte finale di giornata si accontenta di sessantadue minuti per acciuffare il successo contro Gael Monfils.

Il 6-1 6-3 finale lascia poco spazio alle interpetazioni. A contendersi un posto in finale nella parte alta del tabellone femminile saranno Viktoria Azarenka e Jelena Ostapenko. Battute rispettivamente Jessica Pegula e Shelby Rogers.